Milan-Atletico Madrid 1-2: Leao non basta, furia Pioli

MILANO – La beffa è di quelle atroci, che fanno male e lasciano il segno. Nonostante una prova di forza, coraggio e anche qualità, il Milan cade nei minuti finali sotto i colpi di Griezmann e Suarez. In vantaggio al 20′ grazie a un gol di Leao e in inferiorità numerica dopo appena mezzora per la contestata espulsione di Kessie, la squadra di Pioli subisce la rimonta dell’Atletico Madrid e protesta con rabbia contro l’arbitro turco Cakir. Ora il girone si fa davvero complicato.

Leao illude il Milan, ribaltone Atletico con Griezmann e Suarez

Guarda la gallery

Leao illude il Milan, ribaltone Atletico con Griezmann e Suarez

Leao fa impazzire San Siro

Pioli si affida a Rebic in attacco, con Saelemaekers, Diaz e Leao sulla trequarti. A centrocampo Bennacer e Kessie, mentre in difesa c’è Romagnoli con Tomori. Dall’altra parte, Simeone punta davanti su Correa e Suarez, con Carrasco sulla sinistra e Kondogbia in mezzo al campo. La partenza forte del Milan sorprende l’Atletico, che soffre e sbanda in difesa. Con veemenza e intelligenza, la squadra di Pioli comanda il gioco, pressando e recuperando palla a tutto campo. Il ritmo alto e la velocità delle giocate mettono in crisi gli spagnoli. Dopo una grande parata di Oblak al 19′ su conclusione di Rebic, lanciato a rete da Diaz, l’ex Real Madrid si ripete 1′ dopo con uno spunto in area: la palla questa volta arriva a Leao, che con una girata fulminea di destro supera in diagonale il portiere.

Espulso Kessie, l’Atletico ribalta tutto

L’urlo di San Siro fa tremare le gambe degli spagnoli, che nel momento più difficile trovano però un episodio favorevole. Al 29′ l’arbitro Cakir punisce Kessie con il secondo cartellino giallo per un intervento a centrocampo. Furioso in panchina, Pioli è costretto a cambiare inserendo Tonali al posto di Rebic. Simeone risponde subito con Joao Felix per Trippier. L’Atletico prende coraggio e al 46′ sfiora il pareggio con una conclusione in area di Suarez. Il tecnico argentino applaude e in avvio di ripresa inserisce anche l’ex Udinese De Paul e Renan Lodi. Il Milan è in difficoltà e all’8′ ancora Suarez va vicino al pareggio con un colpo di testa ravvicinato. Pioli è preoccupato e cambia ancora: fuori Diaz e Leao, dentro Ballo-Touré e Giroud. Simeone risponde poco dopo con Griezmann. L’Atletico spinge e a 7′ dalla fine proprio l’attaccante francese fulmina Maignan con un sinistro al volo. Il Milan è in grande affanno e in pieno recupero Cakir torna protagonista assegnando agli spagnoli un rigore per un tocco di mano di Kalulu. Suarez dal dischetto gela San Siro.

MILAN-ATLETICO MADRID, TABELLINO E STATISTICHE

Precedente Allegri: "Bentancur? Da solo non può fare la regia di una squadra, Locatelli può aiutarlo" Successivo Donnarumma: "Il debutto lo sognavo così. Le scemenze sui social mi fanno ridere"

Lascia un commento