Messi non gioca l’amichevole: offerto un rimborso ai tifosi a Hong Kong

Ai fan del Fuming è stato offerto un rimborso del 50% dopo aver pagato 500 dollari hongkongesi (poco meno di 60 euro) per guardare Leo Messi, che non ha nemmeno giocato l’amichevole in cui si presumeva avrebbe giocato. Messi è rimasto in panchina per tutta la partita d’esibizione dell’Inter Miami contro la squadra locale di Hong Kong, a causa di un infortunio all’inguine.

La protesta dei tifosi di Hong Kong

I tifosi sono andati su tutte le furie quando è diventato chiaro che Messi non avrebbe giocato, sventolando cartelli con la scritta “No Messi, rimborso per favore” e fischiando sul discorso post partita di David Beckham. Da allora sono arrivate le scuse da parte degli organizzatori dell’evento, Tatler Asia di Condé Nast, che hanno dichiarato: “Non sfuggiremo alla nostra responsabilità di organizzatori. Ecco perché Tatler Asia offrirà a tutti coloro che hanno acquistato i biglietti per il giorno della partita sui canali ufficiali un rimborso del 50%”

Messi, mezz’ora di amichevole in Giappone: caso nazionale a Hong Kong

Gli organizzatori hanno anche ribadito di aver cercato di persuadere l’Inter Miami ad avvertire gli spettatori dell’imminente mancata presentazione di Messi e di essere rimasti sconvolti “dall’apparente mancanza di rispetto mostrata al pubblico”Messi ha poi giocato trenta minuti in un’altra amichevole pochi giorni dopo a Tokyo: sale sulla ferita. E Tatler Asia non ha sorvolato: “Il fatto che Messie abbia giocato in Giappone il 7 febbraio sembra un altro schiaffo in faccia”. Un caso nazionale, letteralmente. A intervenire è stato addirittura il governo di Hong Kong, che attraverso una nota ufficiale ha dichiarato: “Il governo spera che gli organizzatori e le squadre possano fornire spiegazioni ragionevoli”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente Benzema svela il proprio futuro: "Ecco quando chiuderò la mia carriera" Successivo Prandelli: "Inzaghi cresciuto tantissimo all'Inter, ma la Juve gli starà addosso fino alla fine"

Lascia un commento