Le Normand, la Fiorentina si arrende: ha rinnovato con la Real Sociedad

Robin Le Normand resterà alla Real Sociedad. E’ un nome che la Fiorentina ha dovuto cancellare dal suo quaderno. Era uno degli obiettivi di Commisso, che rischia di perdere Milenkovic. Il direttore generale Barone non ha nascosto questo pericolo: “Non so se riusciremo a trattenerlo”. Il serbo ha il contratto che scade nel 2023, piace all’Inter, che però non ha mai presentato un’offerta ufficiale. Blindarlo sarà una corsa a ostacoli, ha fatto capire Barone. Ecco perché la Fiorentina aveva pensato a Le Normand, difensore centrale della Real Sociedad: venticinque anni, francese, destro naturale, un metro e 87, che ha rinnovato ieri sera fino al 2026, accettando di inserire nell’accordo una clausola da sessanta milioni.

A COSTO ZERO DAL BREST – Le Normand è nato a Pabu l’11 novembre del 1996. Ha iniziato a giocare nel Brest, è arrivato alla Real Sociedad nel 2019 a costo zero, da svincolato: 105 partite e 2 gol nella Liga. Non interessava solo alla Fiorentina, nei mesi scorsi lo aveva cercato anche il Napoli. In lizza anche l’Arsenal e il West Ham. La sua conferma era una delle priorità poste dal tecnico Imanol Alguacil, che dovrà fare a meno del giocatore-simbolo, il fantasista Mikel Oyarzabal, fino all’inizio di novembre a causa di un infortunio ai legamenti del ginocchio sinistro. La Real Sociedad, però, partirà lo stesso con l’ambizione di provare a inserirsi nella lotta a un posto in Champions. Nel 2020 aveva vinto la Coppa del Re dopo trentatré anni. Ha tanta ricchezza. Dalla coppia centrale in difesa, formata da Le Normand e Igor Zubeldia, alla regia di Mikel Merino, dalla genialità di David Silva alla promettente evoluzione del centravanti Alexander Isak, classe 1999, svedese, un metro e 92, ventitré gol negli ultimi due campionati, cresciuto a pane e Ibrahimovic.

Precedente Roma, test col Nizza senza Dybala: esordio rinviato al Tottenham Successivo Toro, ecco il quadro di tutti gli impegni tra Austria e Francia. Domani il Trabzonspor

Lascia un commento