Lazio, Zaccagni è recuperato: contro l’Inter la sua “terza partenza”

L’ex Verona è di nuovo disponibile dopo tre settimane dall’infortunio all’ileopsoas. Davanti il tecnico lo vede nel 4-3-3 a sinistra, contro i nerazzurri una sfida particolare per lui

La terza partenza, quella definitiva. Per Mattia Zaccagni questa stagione è cominciata in maniera particolare. Alla prima di campionato, quando era ancora al Verona, la doppietta al Sassuolo. Poi la partita (persa) contro l’Inter, il trasferimento alla Lazio, l’esordio, e l’infortunio. Ora si è ripreso e, per la terza volta appunto, la sua stagione è pronta a cominciare. Questa volta senza più intoppi o trasferimenti. E, curiosamente, dovrà giocare ancora contro l’Inter.

La situazione

—  

Zaccagni si è fermato lo scorso 19 settembre nel corso della partita fra Lazio e Cagliari, riportando un trauma distrattivo a carico del muscolo ileopsoas della coscia sinistra. Ieri, dopo circa tre settimane, si è allenato con la squadra partecipando anche alla partitella finale. È completamente recuperato, è a disposizione di Sarri. Contro l’Inter Zaccagni ha giocato quattro volte in carriera, perdendo sempre. Eppure, le sfide ai nerazzurri per lui sono comunque particolari: la prima, datata 23 settembre 2015, rappresenta il suo esordio in Serie A, l’ultima (dello scorso 27 agosto) è invece l’ultima sua partita con il Verona. Ora ancora uno scontro diretto. Questa volta con la Lazio.

La tattica

—  

Con il recupero di Zaccagni, in attesa dei miglioramenti di Immobile, Sarri ha più alternative in attacco. L’ex Verona, nelle idee del tecnico, parte esterno sinistro nel 4-3-3. Con lui si può anche spostare Pedro nel ruolo di finto 9. Con Zaccagni, inoltre, quando la squadra avrà assimilato il modo di giocare di Sarri, si potranno anche trovare variazioni di modulo. Tutti in casa Lazio, compreso il presidente Lotito che è intervenuto in prima persona per sbloccare la trattativa con il Verona, sono sicuri che Zaccagni possa migliorare ancora. E che possa migliorare la Lazio. Per questo c’è attesa per la sua partenza. La terza stagionale. Quella definitiva.

Precedente Mini vacanza per la Roma: Smalling e Karsdorp volano a Ibiza, Zaniolo a La Spezia Successivo Ronaldo miglior giocatore di settembre in Premier League

Lascia un commento