Lazio, Muriqi e il Decreto Crescita: Lotito vuole venderlo subito

ROMA – Una delle missioni più importanti in questo mercato di gennaio per la Lazio: vendere Vedat Muriqi e rientrare dei 19 milioni sborsati nell’estate del 2020. Il kosovaro si allena a Formello, ma è fuori dalle idee tattiche di Maurizio Sarri. La Lazio spera di fare cassa con la sua cessione, ma non sarà facile. Da giorni si parla di un interessamento da parte dell’Hull City, club appena rilevato da un imprenditore turco. Trattativa che gli inglesi vorrebbero impostare sulla base del prestito, cosa che non convince Lotito, che punta almeno all’obbligo di riscatto. C’è un problema. Se Muriqi partisse in prestito, non essendo trascorsi ancora due anni dal suo arrivo in Italia, gli effetti fiscali del Decreto Crescita costringerebbero il presidente a metterci dei soldi con una vendita all’estero. Ecco perché dalle parti di Formello spingono per una cessione soltanto a titolo definitivo. Il mercato è appena aperto, si attendono mosse ufficiali. Muriqi è in vendita e la Lazio vorrebbe rimetterci il meno possibile.

Calciomercato 2022 al via: tutti gli obiettivi e gli acquisti squadra per squadra

Guarda la gallery

Calciomercato 2022 al via: tutti gli obiettivi e gli acquisti squadra per squadra

Precedente Cristiano Ronaldo, nuova partnership: è in affari con Peter Lim Successivo L’Équipe: “Inter, ecco Onana. Visite mediche e firma”

Lascia un commento