La Svizzera vola in Qatar: 4-0 alla Bulgaria sulle ali di Okafor

Il primo tempo si chiude sullo 0-0, poi lo show di Shaqiri e compagni: quattro gol e altri due annullati dalla Var

Memorizzate nomi e volti perché li ricorderemo per un po’. La Svizzera si sbarazza agevolmente della Bulgaria e va in Qatar a spese dell’Italia, bloccata a Belfast dall’Irlanda del Nord. Quattro protagonisti per 4 gol: Noah Okafor, Ruben Vargas, Cedric Itten e l’atalantino Remo Freuler. I primi due sono talenti svizzeri di cui si parla già da un po’: il papà di Noah è nato in Nigeria, quello di Ruben a Santo Domingo, oggi festeggiano il primo posto del girone e la qualificazione al Mondiale all’ultima giornata. Itten, invece, è al quarto gol in sole 7 gare in nazionale. Il più importante stasera, a Lucerna, con la spallata che manda gli azzurri ai playoff.

PALO INTERNO

—  

Yakin ringrazia i suoi talenti e vola in Qatar senza soffrire, anche grazie a una partita dominata vinta 4-0. Qualche numero: nessun tiro in porta per i bulgari, 8 per gli svizzeri (18 totali, con altrettanti calci d’angolo). Il primo tempo è un festival di azioni. La Bulgaria supera a stento la trequarti e non si affaccia mai dalle parti di Sommer, mentre Freuler e compagni confezionano chance a ripetizione: al 23’ Gavranovic si mangia un gol fatto strozzando il destro da dieci metri, poi Okafor spara alto in posizione defilata (42’). L’occasione d’oro arriva due minuti dopo. Il solito Okafor, punta del Salisburgo, colpisce un palo interno con un destro a giro. La palla attraversa la linea bianca e poi viene calciata in angolo. Brividi a Lucerna, altrettanti a Belfast, dove gli azzurri non superano il fortino.

POKER E MONDIALE

—  

Chissà cosa avrà detto Yakin ai suoi ragazzi durante l’intervallo. Se ne parlerà per mesi, almeno fino al Mondiale, perché la Svizzera rientra in campo trasformata. Decide in fretta che dal 45’ in poi non c’è più storia. Pronti, via ed è subito 1-0 infatti: Shaqiri dribbla tutti a sinistra e serve Okafor a centro area. L’attaccante del Salisburgo salta più in alto di tutti e la mette dentro di testa (47’). Passano dieci minuti e Shaqiri colpisce il palo, prima del 2-0 di Vargas con un sinistro che Karadzov non vede nemmeno (57’). Un fulmine sul suo lato da distanza ravvicinata. Itten cala il tris al 72esimo, dopo due reti annullate per fuorigioco (la prima a Gavranovic, la seconda proprio a Itten), prima del poker di Freuler al novantesimo su assist di Shaqiri. Svizzeri al Mondiale, Italia ai playoff.

Precedente Mourinho, il messaggio alla Roma e a Valentino Rossi Successivo Italia, che delusione: fa 0-0 in Irlanda del Nord e va agli spareggi

Lascia un commento