La carica di Bale: “Sono pronto, voglio ispirare un’altra generazione”

Un mondiale nel segno del “qui ed ora” per il calciatore simbolo del Galles.

Gareth Bale ha firmato per il Los Angeles FC a giugno per migliorare la sua forma fisica in vista del torneo del Qatar, ma non per l’ex calciatore del Real Madrid non è andato esattamente tutto come programma. Il gallese ha iniziato solo due partite dal 1 con la squadra MLS, giocando appena 347′ sufficienti però per la convocazione. Il calciatore ha parlato in conferenza stampa.

QUI ED ORA

—  

Un mondiale nel segno del “qui ed ora” per Bale. “Sono esattamente nel posto dove voglio essere. Da bambino chiunque sogno di vedere il Galles impegnato in una Coppa del Mondo, ma essere effettivamente nella squadra che riesce a qualificarsi e a giocare la fase finale di un Mondiale è una sensazione incredibile. Ed è un onore poterlo fare per il nostro Paese. Mi sento pronto anche a livello fisico. Mi sono allenato duramente nell’ultima settimana, spesa anche per adattarci al caldo e al fuso orario. Siamo in Qatar e non abbiamo alcun tipo di alibi. Contro gli USA ci giochiamo gran parte della qualificazione e speriamo in un passo avanti decisivo”.

USA

—  

Il breve periodo trascorso da Bale oltreoceano gli ha permesso di dare uno sguardo ravvicinato al prossimo avversario. “Ho una certa esperienza di gioco contro e con alcuni membri della squadra statunitense. Credo siano una squadra giovane, ma con alcune individualità assolutamente di spessore. Sarebbe da illusi pensare che non pensino di vincere questa partita, esattamente come noi. Li abbiamo studiati, conosciamo i punti deboli, non possiamo condividerli ma sono certo che se riusciremo a mettere in campo quanto preparato andrà tutto bene. Siamo fiduciosi e consapevoli di avere un compito importante, vogliamo e dobbiamo ispirare un’altra generazione a giocare a calcio più ragazzi possibile. Questo è l’unico modo per sperare di avere una nazionale sempre più forte e competitiva nel prossimo futuro”.

Precedente A tutto Zalewski: "La sfida a Dybala, gli amici laziali, il profumo di Cr7 e quel tatuaggio speciale..." Successivo Karsdorp, rottura definitiva con la Roma: anche oggi assente all'allenamento

Lascia un commento