Juve, le mosse d'attacco: Kean è il primo rimedio per Allegri

TORINO – Nessuno juventino tra i primi 25 della classifica marcatori di Serie A. Va bene che il campionato italiano lo vince quasi sempre chi ha la miglior difesa, ma un bel po’ di gol bisogna comunque farli. E alla Juventus infatti stanno mancando: perché tralasciando il Napoli da record con le sue quattro reti subite, i 15 gol incassati dai bianconeri sono gli stessi dell’Atalanta, quarta, due in più dell’Inter, terza, e quattro in più del Milan, co-capolista. Queste quattro squadre, e così Roma e Lazio quinta e sesta, hanno però segnato più di venti gol: dai 29 dell’Inter ai 21 dei giallorossi. La Juventus 16 e infatti si sta muovendo sul mercato per un attaccante. Anche ammesso che riesca a trovarlo a gennaio, però, nel frattempo dovrà disputare nove partite, nelle quali si gioca tanto.

Kean in gruppo, rinforzo per Allegri

Il primo posto nel girone di Champions e il futuro in campionato: perché per sognare lo Scudetto è indispensabile rosicchiare punti alle capoliste prima di Natale, mentre buttarne altri rischierebbe di compromettere anche la corsa alla prossima Champions. Servirà vincere e per farlo servirà segnare, senza rinforzi dal mercato. Un rinforzo, però, Massimiliano Allegri lo ha trovato ieri alla Continassa e potrà contare su di lui dalla ripresa del campionato, sabato 20 a Roma contro la Lazio: Moise Kean.

Tutti gli approfondimenti sull’edizione di Tuttosport

Juve, la classifica dei falli subiti: ecco chi sono i più "tartassati"

Guarda la gallery

Juve, la classifica dei falli subiti: ecco chi sono i più “tartassati”

Precedente Lazio, quattordici anni fa la scomparsa di Gabriele Sandri: i messaggi dei tifosi Successivo Probabili formazioni Ungheria Italia U19/ Baldanzi o Miretti sulla trequarti azzurra?

Lascia un commento