Jennings: “La mia Irlanda del Nord? Difesa solida e niente da perdere”

Il mitico portiere degli Anni 70-80 legge la sfida: “L’italia è una grande squadra, andrà al Mondiale. Se però vinciamo noi diamo slancio a un nuovo ciclo”

Dal nostro corrispondente  Stefano Boldrini

15 novembre – Londra

Il calcio nordirlandese ha prodotto due fuoriclasse nei suoi 139 anni di storia: il primo accendeva la luce e segnava, il secondo la spegneva e parava. Uno, quello che illuminava il campo – e anche fuori -, si chiamava George Best, il quinto Beatle della storia. L’altro è Pat Jennings, ribattezzato Big Pat: le atmosfere dello show system le ha vissute grazie alla moglie Eleanor, sposata 54 anni fa. Best non ha mai partecipato a un Mondiale. Jennings, 119 presenze in nazionale, visse le esperienze di Spagna 1982 e di Messico 1986: chiuse la carriera contro il Brasile il 12 giugno 1986, giorno del 41° compleanno.

Precedente Caso Ramsey: alla Juve è malato, con il Galles si esalta Successivo Riva: "Azzurri, siete superiori. L'errore di Jorginho? Può capitare, ma stasera..."

Lascia un commento