Inzaghi: “Siamo rimasti lucidi. Supercoppa? Credo che Brozovic non ci sarà, Lukaku forse”

L’allenatore parla delle assenze verso il derby in Arabia Saudita: “Romelu sarà valutato di giorno in giorno, Handanovic non dovrebbe esserci”

Visto l’andazzo dell’ultima settimana, anche un poco pirotecnico 1-0 in casa contro il Verona vale tanto. Perché l’Inter è tornata a non subire gol dopo Monza e Parma, perché sono arrivati i tre punti e l’aggancio a una Juventus tramortita dal Napoli, perché gli infortunati pian piano rientrano e anche perché nel frattempo il Milan è incappato nel secondo pareggio consecutivo. Proprio i rossoneri saranno mercoledì i prossimi avversari di Simone Inzaghi, che a fine partita commenta il successo sui veneti: “Venivamo dai 120 minuti di Coppa Italia – gongola l’allenatore – e la squadra è rimasta lucida. Abbiamo segnato subito e, nonostante un po’ di nervosismo per il raddoppio non fatto, siamo rimasti lucidi. Il Verona arrivava da un buon momento di forma”.

Celo, manca

—  

Inevitabile è il pensiero alla Supercoppa di mercoledì contro il Milan, con Inzaghi che parla subito degli assenti: “Handanovic e Brozovic penso che non riusciranno a recuperare, valuteremo Lukaku di giorno in giorno”. Fino alla vigilia c’erano stati altri due giocatori in bilico, peraltro: “Ero preoccupato per le condizioni dei miei giocatori, ma Calhanoglu e Barella mi hanno dato disponibilità nonostante i recenti affaticamenti. Ottime prestazioni comunque di Mkhitaryan, Gagliardini e Asllani”. Infine, un esame di coscienza sulla stagione fino a questo momento: “Le valutazioni vengono fatte con il confronto con il Napoli che è distante, perché noi dopo la sconfitta contro la Roma le abbiamo vinte tutte tranne Juventus e Monza”.

Precedente Verona, Zaffaroni: "Soddisfatto sotto certi aspetti, da migliorare l'ultimo passaggio" Successivo Calciomercato, futuro Messi: l’affare arriva a una cifra monstre

Lascia un commento