Inzaghi: “Handanovic-Defrel? Decisione giusta. Dzeko super”

REGGIO EMILIA – Ha cambiato il match con quattro sostituzioni al 57′ e ora Simone Inzaghi sorride per la vittoria in rimonta dell’Inter, che si è imposta per 2-1 sul campo del Sassuolo: “Abbiamo provato all’inizio, poi è salito il Sassuolo – dice il tecnico nerazzurro a Sky  – hanno un ottimo allenatore e ottime qualità, ci stava di soffrire un po’ il Sassuolo che ha giocatori fastidiosi davanti. Nel secondo tempo la vittoria è stata meritata”. Inzaghi elogia Edin Dzeko, che ha cambiato la partita segnando un gol e procurandosi il gol della vittoria: “Edin lo conoscevo da avversario, mi ha colpito la disponibilità e per come si allena. Non è più giovanissimo, ma non si tira mai indietro. Normale che devo fare delle valutazioni, venivamo da un ciclo di partite, devo capire quando alternarli. Dzeko-Lautaro e Correa-Sanchez è un ottimo reparto d’attacco. Perché i quattro cambi insieme? Volevo cambiarne tre, poi ho cambiato idea: avevo bisogno di più spinta, sapevo che mi avrebbero aiutato tantissimo“.

Dzeko trascinatore: l'Inter trema poi rimonta con il Sassuolo

Guarda la gallery

Dzeko trascinatore: l’Inter trema poi rimonta con il Sassuolo

Inzaghi “Handanovic staordinario”

L’allenatore dei campioni d’Italia commenta il contatto tra Handanovic e Defrel lanciato a rete a fine primo tempo, non sanzionato dall’arbitro Pairetto: “La decisione su Handanovic è corretta. Handanovic è stato strepitoso qui e su Boga. Fa tutto per non toccare Defrel. Ho sentito parole e voci su Handanovic, che invece è un portiere straordinario. Nella parata su Boga è stato bravissimo“. Sulle difficoltà dell’Inter, prima dei quattro cambi, Inzaghi dice: “Non è stato il peggior primo tempo della stagione. Nei primi 15-20 minuti ci abbiamo provato, ma ci sono anche gli avversari. Il Sassuolo è un’ottima squadra, ci stava di soffrire. Ma la squadra è rimasta compatta e nel secondo tempo penso abbia meritato la vittoria. Giocando ogni tre giorni avevo bisogno di fare dei cambi, c’è gente che non meritava nemmeno di uscire. Ma dovevo dare un impulso alla squadra: siamo venuti fuori da un ciclo terribile nel migliore dei modi. Nel primo tempo abbiamo commesso troppi errori tecnici che di solito non commettiamo, di solito sviluppiamo meglio. Questo ci ha penalizzato molto“. Poi, a Dazn, aggiunge: “Si vedeva la stanchezza, ma c’è stata una grande reazione. La squadra è rimasta lucida. Ci era capitato di andare sotto, ma stasera abbiamo mostrato orgoglio e voglia di vincere. Ora facciamo questa sosta coi ragazzi che rimarranno qui e poi speriamo che tutti tornano nelle migliori condizioni possibili“.

TuttoSport.fun, gioca gratis, fai il tuo pronostico e vinci!

Precedente DIRETTA DE CAROLIS VS CRIVELLO/ Il pugile romano vince ai punti in casa! Successivo Serie B, il Pisa non si ferma più: piegata 2-0 la Reggina

Lascia un commento