Inzaghi e Allegri allo specchio: padel e padbol, tennis e calcetto, famiglia e dieta…

Per le prime settimane la sua Milano è stata ad Appiano Gentile perché Simone Inzaghi, con la famiglia in vacanza al mare, era in ritiro con l’Inter e lavorava ventiquattro ore al giorno. Da lì ha posto le basi per portare, a dicembre, i nerazzurri al primo posto in classifica e agli ottavi di Champions. Poi, quando è iniziata la stagione, è andato a vivere in una casa in centro, scelta già al momento della firma con l’Inter. Niente CityLife, ma cuore della città, a Brera. La famiglia lo ha seguito, facendo comunque la spola con Roma dove la casa ai Parioli continuerà ad essere il riferimento capitolino. Anche Max Allegri, i primi tempi a Torino, anni fa, viveva praticamente nel centro sportivo, adesso invece è in un elegante appartamento in centro. Ha fatto, per anni, la spola con Milano (indipendentemente dalla storia poi finita male con Ambra), adesso invece si divide tra il Piemonte e la Toscana, dove ci sono la famiglia e, soprattutto, gli amici di una vita.

Precedente Milan, Tatarusanu negativo al Covid: di nuovo a disposizione di Pioli Successivo In Coppa Italia il Genoa non batte il Milan nella competizione dal 1937

Lascia un commento