Inter, il gioco delle coppie: meglio Lautaro o Lukaku con Dybala?

Meglio Lukaku, meglio Dybala, meglio tutt’e due insieme con Lautaro Martinez ceduto, o meglio uno dei due accanto a Lautaro? L’ipotesi più bella e più audace è quella che l’Inter, a quanto pare, non può permettersi, ovvero Dybala alle spalle di Lukaku e Lautaro: tecnica, potenza e intuito, tutto insieme. Sarebbe come annunciare fin da adesso la più forte candidatura allo scudetto 2022-23.  

In realtà, se l’Inter acquista la Joya e Romelu poi deve cedere Lautaro Martinez per evidenti ragioni. Dopo l’incontro di ieri pomeriggio, Dybala sembra un po’ più vicino all’Inter e di conseguenza la domanda più corretta in questo momento è: per Inzaghi è preferibile la coppia LukakuDybala o la coppia LautaroDybala?  

Con Lukaku-Dybala l’allenatore nerazzurro deve rivedere una parte (quella finale) della sua manovra. L’anno scorso, privato del gigante belga, Inzaghi ha portato alla Pinetina un tipo di gioco molto diverso da quello di Conte che sul lancio lungo per Lukaku aveva creato le basi dello scudetto. Poca tecnica,molta forza. Poca invenzione, molta sostanza. Insomma, dritti alla mèta. Inzaghi ha cercato in Dzeko e Correa i giocatori per variare l’attacco e in parte c’è riuscito. In parte perché due coppe, che arricchiscono la sua personale bacheca e quella dell’Inter, non pesano quanto uno scudetto. 

Dybala all'Inter: la trattativa infiamma i social FOTO

Guarda la gallery

Dybala all’Inter: la trattativa infiamma i social FOTO

Il “Dybala” di Conte era proprio Lautaro Martinez, argentino come l’ex 10 della Juve, più dotato di lui come goleador, meno come ispiratore. Dybala può diventare il gancio di Lukaku, ma allo stesso modo può muoversi intorno e al fianco di Lautaro Martinez.  
Se hai un rifinitore come Paulo l’azione deve passare necessariamente dai suoi piedi perché acquisti brillantezza e pericolosità. Certo, con Lukaku in campo anche Inzaghi può inchinarsi di fronte alla forza muscolare e puntare, in modo più sbrigativo, al lancio lungo di De Vrij o Bastoni. In ogni caso la variazione diventerebbe necessaria, la manovra dell’Inter non sarebbe più elaborata come prima, bensì attraversata dai lampi di Dybala che potrebbe godere di maggiori vantaggi dalla presenza del suo connazionale rispetto al belga. Dybala-Lautaro sembra già così una coppia di fatto, hanno lo stesso intuito e lo mettono a frutto in zone e modi differenti. Dybala ha l’idea, l’illuminazione, Lautaro la sveltezza, la conclusione. In questo momento (poi, il mercato cambierà per forza gli equilibri e, di conseguenza, i giudizi), in Serie A nessuna squadra potrebbe contare su una coppia di attaccanti come quella sognata dai tifosi dell’Inter. 
Il punto a favore della coppia Lukaku-Lautaro sta invece nella conoscenza. Partirebbero da qualcosa di già noto, di già vissuto. E’ vero che Dybala e Lautaro giocano nell’Argentina (anche se non spesso insieme), però l’intesa e l’esperienza dei due attaccanti della gestione-Conte ha portato l’Inter alla conquista dello scudetto. Sanno come cercarsi e soprattutto come trovarsi. Di sicuro un bel vantaggio.

Precedente Kane, clamorosa gaffe: "Italia tra le favorite del Mondiale" Successivo Juve, esce Di Maria ma rientra Morata

Lascia un commento