In ritardo e ancora senza gol, l’inquietudine di Vlahovic: così Allegri cerca la medicina

L’estate a curare la pubalgia ha condizionato l’estate del serbo, solo un paio di tempi e nessuna rete fin qui: sotto la lente la ricerca di nuove soluzioni del tecnico per valorizzarlo al meglio

Comincerà la stagione con ogni probabilità senza il “vice” atteso dal mercato, unico centravanti di ruolo, con gran parte della produzione offensiva della Juventus sulle spalle, vestite ora dell’amato numero 9. Le aspettative alte e i riflettori su ogni mezzo passaggio a vuoto sono la dolce, ma non dolcissima, condanna riservata ai più grandi: a Dusan Vlahovic resta solo l’ultima prova generale di domenica sera a Tel Aviv contro l’Atletico Madrid per non presentarsi alla prima di campionato ancora a digiuno di gol. Questione di serenità, questione di condizione fisica e questione di capacità di metterlo in condizione di rendere al meglio.

Precedente Caso Campobasso, Lega Pro: "Il rinvio della C un grave danno" Successivo Udinese e Cagliari avanzano. In campo Samp e Lecce

Lascia un commento