Il Real Madrid di Ancelotti acciuffa la vetta in attesa di Mbappé

SIVIGLIA (SPAGNA) – In attesa di capire se Kylian Mbappé si trasferirà davvero a Madrid, il Real sbriga la pratica Betis Siviglia grazie a una rete del redivivo Carvajal. Vittoria che permette ai blancos di riacciuffare in vetta alla classifica Siviglia, Valencia e il sorprendente Maiorca, al termine del miniciclo di tre trasferte consecutive che i ragazzi di Ancelotti hanno dovuto disputare a causa delle opere di restyling del Santiago Bernabeu. Il prossimo 11 settembre, al ritorno dopo la sosta, le merengues potranno finalmente debuttare in casa, in occasione della visita del Celta. Domani tocca al Barça, che ospita il Getafe, e all’Atletico, che potrebbe prendersi la vetta solitaria in caso di successo interno contro il Villarreal.

Ancelotti ironico: "Non mi aspettavo la domanda su Mbappé..."

Guarda il video

Ancelotti ironico: “Non mi aspettavo la domanda su Mbappé…”

Equilibrio

Ancora fuori causa gli essenziali Kroos e Modric, Carletto Ancelotti, al Benito Villamarin, decide di rinunciare anche a Eden Hazard, sostituito dal rampante Vinicius, che nelle prime due uscite, da subentrato, era riuscito nell’impresa di segnare ben 3 reti. Con il giovane brasiliano, in avanti, confermati Bale e Benzema. Piano che pare funzionare, con una partenza incoraggiante dei blancos, che sfiorano subito il bersaglio grosso con il volenteroso Benzema. Col passare dei minuti, però, i ragazzi del grande ex Manuel Pellegrini prendono le misure e limitano al minimo i pericoli, mentre crescono esponenzialmente sul fronte opposto, l’altro ex Sergio Canales e il talentuosissimo Fekir, che impegna severamente Courtois con un velenoso calcio di punizione. Poi, la partita si fa più spezzettata fino al termine della prima frazione.

Dalla Francia: "Mbappé ha rifiutato 25 mln all'anno dal Psg"

Guarda il video

Dalla Francia: “Mbappé ha rifiutato 25 mln all’anno dal Psg”

Decide il terzino

La ripresa si apre con il Real nuovamente in attacco a testa bassa e con una rete annullata a Benzema, che si fa pizzicare in fuorigioco al momento del centro di Casemiro. A sbloccare il risultato, allo scoccare dell’ora di gioco, è Carvajal, che trova la volée vincente su centro del vivace centravanti francese. Il laterale, reduce da un persistente malanno muscolare, non disputava una partita da titolare dallo scorso 24 aprile. Poi, Asensio appare al posto dell’opaco Bale e sfiora il raddoppio, al termine di una travolgente giocata solitaria. Pellegrini, nel finale, si gioca tardivamente la carta Borja Iglesias, ma il risultato non cambia più. 7 punti su 9 per il Real prima della sosta. Ora tocca al Barça, che ospita al Camp Nou il Getafe. Chiude la 3ª giornata, l’Atletico, che mira al terzo successo di fila contro il Villarreal.

Betis-Real Madrid 0-1

Precedente Toro, Juric: "Le promesse erano altre. Acquisti? Ora è tardi..." Successivo Juric: "Voglio portare in alto il Torino. Ma così è difficile"

Lascia un commento