“Il Chelsea punta Dumfries: pronta l’offerta all’Inter”

L’Inter non riesce a dormire sonni tranquilli in questa sessione di mercato, perché un altro elemento dell’11 titolare di Simone Inzaghi è finito nel mirino di una delle big del calcio europeo. Dopo la lunga corte del Paris Saint-Germain nei confronti di Milan Skriniar, terminata con un nulla di fatto, ora è Denzel Dumfries a ricevere fortissime attenzioni dall’estero. 

Milan e Inter: il mercato visto dai tifosi Dj Ringo e Ruggeri

Guarda il video

Milan e Inter: il mercato visto dai tifosi Dj Ringo e Ruggeri

Il Chelsea prepara l’assalto a Dumfries

L’esterno olandese – prelevato la scorsa estate dal PSV Eindhoven per 12,5 milioni di euro più 2,5 di bonus – ha disputato una buona prima stagione con la maglia nerazzurra: in 45 presenze complessive, l’esterno destro classe 1996 ha segnato 5 reti, alle quali ha aggiunto 7 assist vincenti per i compagni. Cresciuto in maniera esponenziale nella seconda metà di stagione, dopo un comprensibile periodo di adattamento al nuovo campionato e alla tattica del calcio italiano, Dumfries ha dunque riscosso interesse anche da parte dei top Club europei. In primis, il Chelsea, che secondo il London Evening Standard sarebbe pronto a offrire circa 40 milioni di euro (34 milioni di sterline) all’Inter, che ne vorrebbe 50. Con capitan Cesar Azpilicueta destinato a lasciare per unirsi al Barcellona, il Chelsea avrebbe necessariamente bisogno di un rinforzo sulla corsia di destra. E l’olandese è in cima alla lista dei preferiti dell’allenatore dei Blues, Thomas Tuchel.

Come cambia l’Inter se parte Dumfries

L’eventuale cessione di Denzel Dumfries sarebbe un duro colpo da assimilare per Inzaghi. Rispetto alla scorsa stagione infatti, l‘Inter ha già perso notevole spinta sulla fascia opposta a quella presidiata dal nazionale olandese. Ivan Perisic ha già da tempo fatto i bagagli proprio per giocare la Premier League con il Tottenham, agli ordini dell’ex tecnico nerazzurro Antonio Conte. Se anche Dumfries dovesse fare lo stesso, le corsie laterali nerazzurre – fondamentali nel 3-5-2 di Inzaghi – sarebbero notevolmente ridimensionate, in Italia e ancor di più in ottica Champions League. Darmian è una riserva affidabile, ma non garantisce particolare pericolosità in fase offensiva, mentre Bellanova e Gosens sono ancora da verificare con la nuova casacca. Dunque, dovesse davvero partire Dumfries, il DS Beppe Marotta sarebbe costretto a tornare sul mercato. Per la fascia sinistra, come vice Gosens, si starebbe già valutando Destiny Udogie, reduce da una grande stagione all’Udinese.

Inter, allenamento con gli elastici: Lautaro e Correa carichi

Guarda la gallery

Inter, allenamento con gli elastici: Lautaro e Correa carichi

Precedente UFFICIALE: Luis Suarez annuncia: "Ora sì, torno al Nacional. Sono orgoglioso" Successivo Serie C, Imolese: Mauro Antonioli è il nuovo allenatore

Lascia un commento