Guus Til e la nuova Olanda di Van Gaal: la mezzala del Feyenoord accende il mercato

Dopo il passaggio di Koopmeiners all’Atalanta, il centrocampista olandese più promettente è Ryan Gravenberch, diciannove anni, patrimonio dell’Ajax, in grado di fare la differenza come regista oppure nel ruolo di mezzala. Costa trentacinque milioni, ma il club di Amsterdam considera questa valutazione ancora inferiore alle reali potenzialità di Gravenberch, gestito da Mino Raiola e al centro di un caso di mercato. Il suo contratto, infatti, è in scadenza nel 2023 e l’Ajax comincia a preoccuparsi: non vuole arrivare alla prossima estate convivendo con questo nodo e con il rischio di perderlo a parametro zero.

GARANTISCE VAN GAAL – Ma c’è anche un altro centrocampista olandese in fase di ascesa, capace di conquistare la stima del ct Louis Van Gaal con il suo dinamismo e la sua maturità. Geometrie, gestione del reparto, tempi di inserimento: Guus Til è stato riportato in nazionale da Van Gaal, è una mezzala e ha segnato un gol alla Turchia. Gioca nel Feyenoord, ma è arrivato a Rotterdam in prestito dallo Spartak Mosca. Faticoso l’approccio con la Russia, a livello ambientale. E’ un trequartista che ha trovato la sua dimensione arretrando il raggio d’azione di qualche metro: spunti di qualità in costruzione, passaggio filtrante, tiro da fuori area, un metro e 86, forza atletica. Ha imparato anche a difendere, a fare filtro, a cercare il contrasto.

SEI GOL IN EREDIVISIE – Guus Til ha ventitré anni, è cresciuto nell’Az Alkmaar come Koopmeiners e nel 2018 era stato ceduto allo Spartak per diciotto milioni. In Russia non si è inserito. E così ha chiesto di essere ceduto. E’ andato in prestito al Friburgo e in estate lo ha chiamato il Feyenoord, dove ha sposato subito le idee di Arne Slot, altro allenatore cresciuto a pane e totaal-voetbal. Sullo spessore di Til garantisce Van Gaal, che in vita sua ha lanciato tantissimi talenti, durante le sperienze in Olanda, in Spagna, in Germania e in Inghilterra: da Puyol ad Alaba, da Seedorf a Xavi, da Davids a Iniesta, da Patrick Kluivert a Rashford. Nel Feyenoord, disegnato con un 4-2-3-1, Til è salito subito in cattedra: sette partite, sei gol, le doppiette all’Heerenveen e al Nec Nijmegen. Ha il passaporto olandese, ma è nato nello Zambia, a Samfya, il 22 dicembre del 1997, a causa del lavoro del papà, impegnato nella supervisione di progetti mirati ai paesi in via di sviluppo. Da piccolo si è trasferito con la sua famiglia anche in Mozambico e in Namibia. Ha un contratto con lo Spartak fino al 2024 e il club di Mosca non ha concesso al Feyenoord un diritto di riscatto. Il suo procuratore è Muy Manero.

Precedente Verso Qatar 2022 - Africa, Gruppo A: Algeria e Burkina Faso si contendono il primo posto Successivo Napoli, Giuffredi: "Politano deve puntare al Mondiale"

Lascia un commento