Genoa, ecco Carlo Taldo: il nuovo ds ha un passato da bomber

In attesa di novità sul fronte societario, in casa Genoa le notizie arrivano dalla dirigenza. Questioni personali hanno nei giorni scorsi indotto Francesco Marroccu a interrompere il proprio rapporto con il Grifone, lasciando momentaneamente vacante la carica di direttore sportivo che ricopriva da quasi 2 anni.

Il ruolo, tuttavia, non resterà a lungo senza padrone. A sostituire il dirigente sardo sarà infatti Carlo Taldo, dal 2016 DS della Primavera rossoblù. La soluzione, dunque, arriva direttamente dall’interno grazie alla promozione di un uomo di grande fiducia del presidente Enrico Preziosi.

Il rapporto tra l’imprenditore irpino e il manager lombardo è di vecchia data e affonda le radici nella prima carriera di Taldo, quella da giocatore. I due infatti ebbero modo di conoscersi all’epoca in cui il primo era proprietario del Como e il secondo ne era un attaccante, protagonista assieme ai compagni ad inizio millennio dell’ultima promozione in Serie A dei lariani.

Terminata l’attività agonistica una decina di anni più tardi, dopo aver trascorso gran parte della carriera tra Serie B e C, con anche una parentesi nel massimo campionato con il Modena, Taldo inizia quella dirigenziale, diventando direttore sportivo del Lugano prima e capo osservatore della Cremonese poi. Nel 2016, come detto, arriva la chiamata del Genoa e del suo vecchio presidente.

Ora per Taldo arriva il momento del grande salto anche se probabilmente la sua nomina sarà solamente temporanea. La sempre più imminente cessione societaria potrebbe infatti portare ad uno stravolgimento anche di quadri dirigenziali, con l’eventuale nuova nomina di un altro DS.

Precedente Lewandowski, il gesto che ha zittito i fischi razzisti durante Polonia-Inghilterra Successivo Dea, Koopmeiners dalla panchina. Problemi davanti, Gasperini va con l'attacco leggero?

Lascia un commento