Gasperini: “Bella vittoria, siamo in gran forma. La squadra sta crescendo”

L’Atalanta ha giocato e vinto la partita con lo Spezia da grande squadra. Va sotto nel punteggio, non si scompone, torna a giocare il suo calcio e si porta a casa tre punti preziosissimi.

L’Atalanta ha giocato e vinto la partita con lo Spezia da grande squadra. Va sotto nel punteggio, non si scompone, torna a giocare il suo calcio e si porta a casa tre punti preziosissimi nella corsa alla Champions riuscendo anche a gestire uomini ed energie in vista della sfida allo Young Boys decisiva per il proseguo dell’avventura nell’Europa che conta. Gasperini, evidentemente soddisfatto, commenta la sfida ai microfoni di DAZN.

MATURA – Forse la migliore delle partite giocate a Bergamo, invertendo anche la tendenza di una squadra che a volte ha stentato un po’ troppo in casa. La sfida lascia in eredità una Dea forte e matura, composta da uomini che vogliono mettere in difficoltà il tecnico nelle scelte. Unico neo, si concede ancora qualcosa in fase difensiva. “Stiamo attraversando un buon momento e i nostri trequartisti sono in grande forma. La squadra sta crescendo, ha voglia, è determinata ed è stata capace di gestire una partita con una squadra che ci ha messo comunque in difficoltà. Nel secondo tempo abbiamo abbassato un po’ il ritmo e concesso qualcosa ad uno Spezia che sa costruire ed essere pericolosa. Venivamo comunque dalla sosta della nazionale, quindi sono soddisfatto. Una partita giusta anche in funzione della Champions”.

CLASSIFICA  – La classifica in questo momento è bellissima. E l’Atalanta, che comunque guadagnerà punti su almeno la metà delle dirette concorrenti, può sorridere. Anche perché di solito accende i motori in questo periodo della stagione per poi prendere il volo. “Intanto siamo lì, è una buona posizione, se escono dei pareggi è anche meglio così riusciamo a recuperare su tutti. Il campionato è ancora lunghissimo, noi dobbiamo pensare a noi stessi, siamo in zona Champions, se continuiamo a vincere gli altri facciano quello che vogliano”.

PROSPETTIVE – Nelle prossime cinque partite l’Atalanta si gioca parecchio fra Champions e campionato. “Stiamo recuperando gli infortunati e anche chi entra fornisce il suo contributo. L’Atalanta ha pagato diverse defezioni, il valore degli assenti era arcinoto e quando recupereremo tutti potremo affrontare al meglio una striscia impegnativa da qui sino alla fine dell’anno. Sono comunque soddisfatto e fiducioso. Ci sono i presupposti per ricominciare alla grande”

Precedente Lazio, Tare: "Serve la continuità. E in futuro altri grandi acquisti" Successivo Mazzarri: “Odio le soste, con il Sassuolo come una finale di Champions”

Lascia un commento