Fiorentina, contro l’Inter serve la leadership di Castrovilli

FIRENZE – Si può essere “veterani” anche a 23 anni, perfino con una maturazione ancora da completare. Gaetano Castrovilli oggi pomeriggio contro l’Inter si può innalzare a “uomo d’esperienza” in grado di prendere in mano le chiavi del centrocampo e fare la differenza in una formazione che conosce già bene e in una città che lo ha adottato fin da subito. La sicurezza in più che gli chiede Prandelli arriverà con il tempo, ma intanto la Fiorentina può godersi tutta la sua qualità. Quella che lo ha messo nel mirino dei club più importanti e che lo scorso anno ha fatto innamorate subito tutti, i viola e gli azzurri dell’Italia, quindi Vincenzo Montella e Roberto Mancini. Successivamente alla Fiorentina si sono susseguiti Iachini e adesso Prandelli, l’unico allenatore che forse ancora deve conoscere fino in fondo il vero numero 10, quello in grado di cambiare le partite. L’ultima volta che Gaetano ha segnato è stato infatti nella gara contro l’Udinese quando ha realizzato una doppietta e ha servito un assist. Ma Cesare ancora non era alla guida tecnica dei viola. Quel giorno, dopo l’uscita dal campo di Pezzella, Castrovilli ha preso pure la fascia. Numero 10 e capitano, per Firenze roba da brividi.

Dragowski para, Vlahovic segna: la Fiorentina stende il Cagliari

Guarda la gallery

Dragowski para, Vlahovic segna: la Fiorentina stende il Cagliari

Ecco, servirebbe quel Castrovilli. E oggi al Franchi può tornare a fare la differenza, anzi può fare anche di più. Potrebbe trasformarsi nel trascinatore talentuoso, senza Ribery infortunato e forse senza German Pezzella che è convocato, ma non certo in gran condizione tanto che dovrebbe iniziare dalla panchina e lasciare spazio a Quarta. Al suo numero 10 adesso Prandelli, consapevole della sua forza, chiede un salto di qualità. E cioè più maturità e una maggiore sicurezza.

Prandelli: "Inter, non vedo nessuna crisi..."

Guarda il video

Prandelli: “Inter, non vedo nessuna crisi…”

Precedente Genoa, senti Strootman: "Felice di esser tornato in Italia" Successivo Roma, Pau Lopez cerca riscatto nel derby contro la Lazio

Lascia un commento