Financial Times: "Per la Superlega Juve, Real e Barça pronte al rilancio"

La Superlega è tutt’altro che morta. È quanto sostiene anche il Financial Times, che ha analizzato il progetto che ha spaccato il mondo del calcio e che potrebbe rialzare la testa nel 2022. Real Madrid, Barcellona e Juventus – le società superstiti del consorzio che non hanno fatto marcia indietro dopo le minacce dell’Uefa – sarebbero infatti pronti a rilanciare. I presidenti Florentino Perez, Joan Laporta e Andrea Agnelli non hanno mai abbandonato l’idea della nuova competizione e si sono incontrati ad agosto, proseguendo poi con contatti che dovrebbero sfociare in nuovi vertici nell’anno appena iniziato. Secondo quanto riferito dal quotidiano economico-finanziario, la Superlega esisterebbe ancora. Non solo: Juventus, Real Madrid e Barcellona (tre club fondatori che non hanno mai abbandonato l’idea di organizzare in autonomia una nuova competizione infrasettimanale) starebbero pianificando una svolta nel 2022.

L’idea di Juve, Real e Barcellona

L’idea è quella di ripensare la manifestazione dal punto di vista legale e organizzativo. Il primo per evitare azioni da parte degli organismi che sovraintendono al calcio e il secondo per rendere il torneo più appetibile per i tifosi, che ad aprile erano scesi con forza in campo contro un torneo che – secondo loro – avrebbe tolto forza e fascino alle competizioni nazionali. Una presa di posizione che aveva innanzitutto provocato la retromarcia dei club inglesi (Arsenal, Chelsea, Liverpool, Manchester City, Manchester United e Tottenham), poi imitati da Atletico Madrid, Inter e Milan. Una scelta che li aveva fatti riammettere nell’Eca, l’organizzazione che raccoglie le società calcistiche europee.

Agnelli: "Non abbandono l'idea Superlega"

Guarda il video

Agnelli: “Non abbandono l’idea Superlega”

Precedente Juve, la Signora è sotto attacco Successivo FOCUS TMW - Inizia il mercato: i dieci colpi che dobbiamo aspettarci questa settimana

Lascia un commento