È morto Yoo Sang-chul, grande protagonista con la Corea di Guus Hiddink

Il coreano è morto a 49 anni: era malato di cancro. È stato uno degli uomini chiave della nazionale che raggiunse la semifinale nel Mondiale 2002

Yoo Sang-chul, una delle stelle della sorprendente Corea del Sud di Guus Hiddink che nella Coppa del Mondo 2002 arrivò nelle final four, è morto dopo una lunga battaglia contro il cancro al pancreas. Aveva 49 anni.

Yoo ha indossato la maglia della sua nazionale 124 volte dal 1994 al 2005, segnando 18 gol, il più famoso dei quali è arrivato nella vittoria per 2-0 contro la Polonia ai Mondiali di 19 anni fa. Le sue prestazioni da trascinatore nel torneo del 2002, ospitato proprio dalla Corea del Sud insieme al Giappone, gli sono valsi una nomination nella squadra All-Star del torneo Fifa. Era il sesto sudcoreano con più presenze di tutti i tempi.

Precedente Gabriel Jesus o Icardi? I tifosi Juve hanno le idee chiare. I risultati del sondaggio Successivo Diretta/ Atalanta Genoa Primavera (risultato 1-1) streaming video tv: pareggia Kallon

Lascia un commento