Dramma in Grecia: trovato soffocato in auto il calciatore Tsoumanis

Il 31enne, in forza al Makedonikos, è stato trovato dalla polizia con segni di soffocamento. Secondo i media stava attraversando una difficile situazione finanziaria, non si esclude il suicidio

Il giocatore greco Nikos Tsumanis, 31 anni, è stato trovato morto nella sua auto martedì dopo la sua scomparsa. L’ipotesi principale presa in considerazione dalle autorità greche è il suicidio, poiché Tsumanis (che aveva firmato lo scorso 13 settembre con il Makedonikos Neapolis, squadra della terza serie greca che lo aveva lanciato a inizio carriera) è stato trovato nel suo veicolo, parcheggiato nel porto di Kalamaria, un sobborgo costiero, con le mani legate da quattro fascette di plastica e con una corda al collo. Secondo il referto del medico legale Tsoumanis sarebbe morto di asfissia, ma le cause sono ancora tutte da chiarire.

Problemi

—  

Fino a quando non verrà eseguita l’autopsia la Polizia locale non esclude altre possibilità. Secondo i media locali, sembra che Tsumanis abbia recentemente detto a un amico di attraversare seri problemi finanziari e stava pensando di togliersi la vita. L’esterno ellenico in precedenza ha giocato anche per Aris (che lo ha ricordato con un post su twitter), Apollonas e Xanthi.

Precedente Chiellini: "Rispetto per la Spagna. Koulibaly? Da italiano mi sono vergognato" Successivo Juve, due test in allestimento. Spazio alle seconde linee

Lascia un commento