Diritti tv e Champions: Agnelli-Zhang, patto dell’amicizia

I presidenti di Inter e Juventus si sono incontrati prima della finale di Coppa Italia nell’hotel dei bianconeri. Un’ora di colloquio e sul tavolo temi di politica sportiva

L. Bianchin – D. Stoppini

12 maggio – Roma

Sette chilometri dividevano gli alberghi romani di Juventus e Inter, sede dei ritiri per questa Coppa Italia. Ma anche fossero stati il triplo, non sarebbero stati sufficienti a tenere lontani Steven Zhang e Andrea Agnelli, amici e alleati prima che rivali. E così, ieri mattina il presidente dell’Inter è andato a trovare il collega bianconero in hotel. Un incontro a favore di telecamere, che hanno immortalato l’abbraccio tra i due dopo un’ora scarsa di colloquio, prima che il numero uno dell’Inter andasse a pranzare vicino alla squadra. Più tardi, in tribuna allo stadio, è stato inquadrato anche John Elkann, numero 1 di Exor che come nel 2021 ha scelto di vedere la finale di Coppa dal vivo.

I motivi

—  

Che cosa si saranno mai detti? Giocando con la fantasia si può arrivare nei luoghi più impensati. Per esempio, si può pure immaginare che Steven abbia chiesto ad Andrea notizie di Dybala, neanche servisse un lasciapassare per trattare la Joya. Oppure, alla rovescia, perché non parlare della possibilità di avvicinare Skriniar? Improbabile. Meglio fermarsi alla realtà, che potrà risultare deludente per gli appassionati di mercato, ma tant’è. I due non si vedevano fisicamente da qualche tempo e molto probabilmente hanno trovato il modo di chiacchierare sui temi di politica sportiva. I più attuali sono lo sviluppo dei diritti tv, la valorizzazione del prodotto Serie A (Juve e Inter, se si parla di creazione di una media company, si sono già mosse da tempo) e le posizioni politiche in Lega, a poche ore dall’assemblea andata in scena ieri a Roma. Soprattutto, al centro dei ragionamenti c’è il format della nuova Champions, approvato dal presidente Uefa Aleksander Ceferin. Un progetto che ha avuto il benestare dell’Eca, l’associazione dei club europei nella quale l’Inter è rientrata dopo il naufragio del progetto Superlega e dalla quale è invece tuttora fuori la Juventus, rimasta sulle sue posizioni assieme a Real Madrid e Barcellona.

Look casual

—  

Note a margine, che hanno fatto discutere i social: il clima era estremamente rilassato e il look sportivo di Zhang – giacca-camicia a quadri – ne è una prova indiretta. Il presidente dell’Inter è uscito dall’hotel con un foglio A4 in mano, che ha scatenato le ipotesi più fantasiose. Di sicuro, i due presidenti non hanno voluto nascondersi. E, sottolinea chi vive la loro quotidianità, si sono incrociati a Milano e Torino tante altre volte, anche in tempi recenti. Del resto, le esigenze coincidono – si tratta di due grandi club… – e le posizioni in Lega, per questo, sono spesso comuni. L’amicizia e l’alleanza in fondo sono radicate. L’Inter, ad esempio, sostenne l’elezione di Agnelli alla presidenza dell’Eca (erano altri tempi…) e Agnelli fu tra i più favorevoli alla nomina di Zhang junior nel Club Competition Committee, il comitato che si occupa delle competizioni europee. Ora, peraltro, non c’è più nemmeno la tensione da… trasferimento di Marotta, che nel 2019 raffreddò un po’ il clima a livello dirigenziale.

Pubblico e privato

—  

La storia del rapporto tra presidenti è fatto anche di incroci pubblici, che risalgono alla sfida di Torino in campionato di quest’anno e a quello di un anno fa con i nerazzurri già campioni d’Italia. Oppure, scavando nel passato, c’è memoria di un vertice a tre nella sede del Milan, dirigenti rossoneri compresi, pochi mesi prima del lancio della Superlega, oppure di un incontro pubblico all’FT Business of Football Summit. Era il marzo 2020, e Agnelli svelò: «Stimo molto Steven, è stato a cena a casa mia due settimane fa». Ieri, in realtà, si sono fermati all’aperitivo. Il piatto principale era la Coppa.

Precedente Serie B, il Brescia non perde al Rigamonti col Perugia dal 2015 Successivo Roma, la nuova prima maglia (con Tammy e Zaniolo): debutta col Venezia. Ma in Europa...

Lascia un commento