Dionisi da sogno, l’Ascoli rimonta 2-1 il Lecce. Mancosu sbaglia un rigore

LECCE – Importante blitz dell’Ascoli, che torna da Lecce con una vittoria 2-1 in rimonta arrivata grazie alla doppietta del neo acquisto Dionisi. I giallorossi erano passati in vantaggio con Stepinski, ma nel finale Mancosu calcia alle stelle il rigore del possibile pari: il successo porta a 20 punti i bianconeri di Sottil, mentre la squadra di Corini resta inchiodata a quota 31.

CLASSIFICA SERIE B

Sblocca Stepinski, riacciuffa Dionisi

Poche emozioni in un avvio comunque tirato che vede l’Ascoli partire aggressivo. È però il Lecce a costruire la prima sortita offensiva con un tiro dalla distanza di Mancosu che Leali è bravo a deviare in corner. Lo imita Henderson al 12′, ma 1′ dopo sono i bianconeri a sfiorare il vantaggio con una grande azione personale di Sabiri e un tiro destinato all’incrocio dei pali, con il provvidenziale intervento di Pisacane. Al 20° pericolosissimi i padroni di casa con la sponda di Coda e il pallone che arriva a Tachtisidis: il tiro del greco trova la risposta di Leali. Passano 3′ e il Lecce agguanta il vantaggio: merito di Stepinski che, raccogliendo un gran cross di Coda, manda il pallone all’angolino con un colpo di testa che lascia di sasso Leali, è 1-0 Lecce. Dopo soli 60″ passaggio folle di Leali che serve Coda, con l’attaccante giallorosso che a porta vuota calcia clamorosamente fuori divorandosi il raddoppio. L’Ascoli è in affanno e un Tachtsidis sugli scudi smarca due volte Stepinski e Coda, entrambi fermati da D’Orazio e Brosco. Al 28°, invece, i bianconeri pareggiano: è Stepinski a sbagliare e servire Sabiri invece che un compagno, la palla arriva a Dionisi che, con una finta, manda per terra Pisacane e fredda Gabriel per il primo gol in maglia Ascoli che vale l’1-1. La partita vive poi di continui ribaltamenti di fronte, ma un intenso primo tempo si chiude sul pari.

LECCE-ASCOLI 1-2: TABELLINO E STATISTICHE

Dionisi sorpassa, Mancosu sbaglia un rigore

La ripresa comincia subito con l’Ascoli vicinissimo al secondo gol con Bidaoui e Sabiri, ma Gabriel è decisivo su entrambi. Al 57′ il dominio bianconero si concretizza: ancora Gabriel compie una gran parata su Saric, ma sulla respinta si avventa Dionisi che insacca e realizza la doppietta che dà il 2-1 all’Ascoli. Passano 4′ e al 61° e Coda si mangia il secondo gol della serata, calciando in curva a pochi passi da Leali. Il doppio incredibile errore innervosisce l’attaccante, che comincia a provarci da ogni posizione. Al 73′, però, sono gli ospiti ad andare vicinissimi al tris con Sabiri, che supera Gabriel con un dolce pallonetto: Lucioni si immola sulla linea e salva. All’81° Lecce ad un passo dal pari con il colpo di testa di Nikolov, che trova però la gran risposta di Leali in tuffo che mette in angolo. Si arriva così al 90°, quando Coda lancia Pablo Rodriguez, su cui Leali commette fallo: è rigore. Sul dischetto lo specialista Mancosu calcia incredibilmente alle stelle. Da lì partono i cinque di recupero che però non producono occasioni. A festeggiare una vittoria fondamentale è la squadra di Sottil. A quella di Corini, invece, non resta che mangiarsi le mani per i tanti errori.

Precedente Diretta Atp Cup 2021/ Streaming video tv: oggi Italia Spagna (sabato 6 febbraio) Successivo Le probabili formazioni di Juventus-Roma: più Mayoral che Dzeko negli ospiti

Lascia un commento