Di Francesco, retroscena Soulé: “Me l’ha detto l’altro giorno, aveva paura…”

FROSINONE – Sorride Eusebio Di Francesco dopo la vittoria per 3-0 sulla Salernitana allo ‘Stirpe’ che riporta i ciociari al successo e scaccia al momento il terzultimo posto in classifica. Il tecnico del Frosinone ai microfoni di Sky Sport commenta: “La vittoria è meritata non tanto per la partita, ma per le prestazioni che abbiamo fatto ultimamente. Questa squadra sta lavorando con grande applicazione e attenzione. Sul 2-0 potevamo gestire meglio, ci siamo messi in difficoltà”.“Per la prima volta ho schierato per la terza partita consecutiva la stessa formazione – spiega l’allenatore – è un vantaggio dare equilibrio e continuità alla squadra. Solitamente siamo più bravi a gestire certe situazioni con la palla, ma sulla fase difensiva siamo più determinati e attenti e stiamo lavorando un po’ più di squadra. Spero che riusciremo a portare questa solidità difensiva fino alla fine del campionato”.

Di Francesco e il rigore di Soulé

Sulla crescita individuale dei singoli: “Abbiamo costruito una squadra con dei giocatori che hanno delle qualità e un talento da esprimere. Se il talento è fine a sè stesso non serve a nulla, questi ragazzi devono giocare di squadra. Vedo della crescita. Penso ad esempio a Brescianini per quello che riesce a mostrare durante la gara. E’ un giocatore in grande crescita, mi piace quando questi ragazzi si applicano e cercano di apprendere”. E sul rigore di Soulé che ha sbloccato il match rivela a Dazn: “Sta maturando, sta crescendo anche a livello di gioco di squadra e si meritava di tirare ancora il rigore dopo l’errore col Napoli. La prima cosa che mi ha chiesto in settimana è se avrebbe battuto il rigore, aveva paura cambiassi tiratore”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente Ligue 1, Montpellier-Nantes 1-1: Abline risponde ad Adams, doppio rosso nel finale Successivo De Laurentiis non molla Conte: pronta l'offerta. Ma Calzona parla dei problemi del Napoli