De Ketelaere e Adli osservati speciali in Psv-Milan. Occhi puntati anche sui portieri

Nell’amichevole in Olanda, Pioli si attende risposte dai due talenti che fin qui hanno avuto più difficoltà. Rebic torna centravanti, duello Tatarusanu-Mirante in attesa che torni Maignan

Ultima amichevole. Il Milan chiude il calcio di dicembre con un test in Olanda contro il Psv (18,15). Il 4 gennaio la banda Pioli sfiderà la Salernitana alla ripresa, di nuovo in campo dopo quasi due mesi di stop. Un’occhiatina veloce per vedere chi sta bene, chi arranca, chi è pronto e chi può strappare applausi.

Mirante?

—  

Intanto la formazione. Maignan è ancora out per via delle solite noie muscolari. Il francese non gioca dal 18 settembre per una lesione al polpaccio. Ha saltato il Mondiale e diverse partite tra Serie A e Champions, ma Pioli non potrà schierarlo neanche con i granata. Contro il Psv, quindi, spazio a uno tra Mirante e Tatarusanu, reduce da un errore in fase di impostazione contro l’Arsenal. Sul romeno, 36 anni, contratto in scadenza a giugno, aleggia l’ombra di Marco Sportiello, secondo portiere della Dea nel mirino dei rossoneri. Intanto Mirante scalpita. Un suo eventuale impiego da titolare, infatti, potrebbe essere un indizio in vista del 4. Mirante infatti, 39 anni e preso a gennaio 2021, non ha ancora esordito in gare ufficiali con il Milan. In difesa due notizie: il rientro di capitan Calabria dal 1’ – recuperato dall’infortunio rimediato contro l’Empoli a inizio ottobre – e lo slittamento di Dest a sinistra. Lo statunitense ha giocato un bel Mondiale e cerca riscatto. I primi due mesi rossoneri non sono stati positivi, ma dopo quattro partite di buon livello è pronto a giocarsi le sue chance. Pioli dovrebbe schierarlo terzino sinistro al posto di Theo. Vediamo come andrà. Dest è carico. Al centro della difesa, infine, i soliti Kalulu e Tomori, centrali titolari.

Rebus davanti

—  

A centrocampo qualche novità: chiavi del gioco al tandem Tonali-Bennacer, tra i più positivi nei primi due mesi (soprattutto l’algerino). Sulle fasce out Leao, rientrato solo a Santo Stefano e spazio a Saelemaekers a destra. E a sinistra? Forse Adli, anche se la posizione degli ultimi tre è un rebus. Pioli dovrebbe schierare De Ketelaere sulla trequarti, promosso anche come falso nove nei giorni scorsi (ruolo ricoperto al Bruges in più occasioni). Il belga ha giocato solo 15’ in Qatar. Ha preso parte alla debacle di Martinez e poi è tornato a Milanello. Nei primi due mesi della sua avventura rossonera ha sfornato un solo assist in 18 partite. Negli ultimi cinque match è subentrato. Pioli, però, l’ha sempre difeso a spada tratta, al pari di Maldini e Massara, quindi CDK è ancora in una botte di ferro. I piani alti lo aspetteranno. In fondo parliamo di un 2001 alla prima esperienza fuori dalla comfort zone del Bruges. Il test contro il Psv sarà utile per capire com’è tornato. Lì davanti, in attesa del rientro di Giroud, spazio a Rebic, utilizzato spesso da Pioli in quella posizione. Lui e CDK possono anche scambiarsi.

Precedente Benfica, per il dopo Fernandez si valutano due profili dall'Argentina Successivo Psv Eindhoven-Milan, amichevole: dove vederla in tv. Calcio d'inizio alle 18.15

Lascia un commento