Dalla Copa Sudamericana in Argentina al San Paolo in Brasile: Crespo si fa largo

Dopo l’esonero di Diniz, il club brasiliano si affida all’ex Parma, che quest’anno ha guidato gli argentini del Defensa y Justicia alla vittoria della Coppa Sudamericana

L’argentino Hernán Crespo allenerà il San Paolo sino al termine della stagione 2022, che in Brasile coincide con la chiusura dell’anno solare.

L’ex attaccante di Parma, Lazio, Inter, Milan e Genoa, che in Italia aveva pure guidato dalla panchina lo stesso Parma e il Modena, recentemente ha conquistato la Coppa Sudamericana, equivalente continentale dell’Europa League, al timone degli argentini del Defensa y Justicia.

altri stranieri

—  

Il San Paolo era capolista del campionato brasiliano prima di venir superato in classifica, portando quindi all’esonero del tecnico Fernando Diniz, in un Paese nel quale le panchine sono molto traballanti. A 4 gare dalla chiusura del campionato, il San Paolo, con una partita in meno, è quarto in classifica, sette punti dietro la capolista Internacional. La direzione del club ha avuto colloqui con diversi tecnici tra cui il portoghese Pedro Martins e lo spagnolo Miguel Àngel Ramírez. Era nota la preferenza per un tecnico straniero, molto di moda nel calcio brasiliano negli ultimi tempi.

più aggressività

—  

L’idea del San Paolo è quella di mantenere un po’ lo stile di Fernando Diniz del possesso palla, molti passaggi, ma con una transizione più veloce dalla difesa all’attacco oltre a mettere in campo una squadra più aggressiva. E contemporaneamente correre meno rischi in difesa. Domenica la squadra sarà ancora guidata dall’allenatore ad interim Marco Vizolli nella gara col Grêmio per il Brasileirão. Non si conosce ancora la data per il debutto di Crespo sulla panchina del San Paolo. L’ex Parma aveva pure frequentato il corso di formazione di Coverciano. Oltre a giocatore e tecnico della società emiliana ricoprì anche il ruolo di vice presidente e ambasciatore del Parma. Era stato persino inserito nella lista stilata da Pelé per la Fifa come uno dei 125 calciatori viventi migliori di sempre.

Precedente LIVE alle 20:45 Bologna-Benevento, le formazioni ufficiali Successivo Super El Shaarawy: insegue il ladro, lo placca e lo fa arrestare!

Lascia un commento