Conte sgrida Nagelsmann: “Irrispettoso, Kane è un nostro giocatore, non dovrebbe parlarne”

Kane, autore di una doppietta e nel mirino, secondo quanto ha affermato Nagelsmann ai media, del Bayern. Il tecnico del Tottenham non apprezza.

Il Tottenham vince con i Rangers in amichevole ma il mercato fa notizia più della vittoria in rimonta contro gli scozzesi, Protagonista della sfida, Kane, autore di una doppietta e nel mirino, secondo quanto ha affermato Nagelsmann ai media, del Bayern. Dichiarazioni quelle del collega tedesco, che Conte non ha affatto digerito. E come consuetudine, il tecnico italiano non lascia spazio alle interpretazioni. Le sue parole sono riprese da Football London. 

Nagelsmann ha parlato di Kane. Conte non apprezza. “Sinceramente non l’ho sentito. Di sicuro sono un allenatore che non parla di giocatori di altre squadre. Non so perché lo abbia fatto, anche perché qui al Tottenham mi sembra tutto molto chiaro. Il club ha un progetto e Harry  ne fa parte del progetto. E comunque non è un bel gesto parlare di giocatori di un altro club. Se mi interessano vado a parlare al club, non attraverso i media. Penso che sia stato un po’ irrispettoso.

Tottenham con Kane, dunque. E prospettive diverse rispetto alla passata stagione considerando anche l’innesto di Richarlison. “Abbiamo migliorato la rosa. Era necessario. Quando si è chiamati ad affrontare Premier League, Carabao Cup e FA Cup e soprattutto Champions League, devi avere una rosa importante e onestamente la scorsa stagione penso che abbiamo raggiunto un grande traguardo potendo contare su 12, 13 giocatori. Se vuoi essere competitivo e diventare una squadra forte, la rosa deve essere composta da almeno 16, 17, 18 giocatori che devono mantenere lo stesso livello, non il livello superiore e poi l’altro livello medio, altrimenti non sei competitivo. Ci sono i presupposti per costruire qualcosa di importante, la scorsa stagione abbiamo messo delle buone fondamenta e ora, quest’estate, abbiamo provato a costruire il primo e il secondo piano, ma sappiamo che per completare l’edificio ci sia bisogno di un po’ di tempo”.

Richarlison con Son e Kane. Tre punte per chi ha giocato sempre con il 3-5-2. “Richy è un giocatore che abbiamo ingaggiato per migliorare la qualità della rosa. Abbiamo necessità di effettuare rotazioni con giocatori che non scendono di livello. E in una stagione così lunga e che prevede anche per la Premier la possibilità di effettuare cinque sostituzioni ci sarà spazio e minutaggio per tutti. Voglio una squadra che sia in grado di giocare con elementi che ne giocano 70 minuti e altri 30, è indispensabile per conservare sempre la stessa efficacia in campo”.

Precedente Scamacca come Di Canio e Borriello: gli attaccanti italiani del West Ham Successivo Juventus, ansia per Pogba in allenamento. Ma c'è ottimismo

Lascia un commento