Calafiori, assurda pallonata in faccia dal raccattapalle. FOTO

ROMA – Festeggia la Roma di Fonseca che questa sera ha espugnato la Johan Cruijff Arena battendo l’Ajax per 2 a 1. Dopo l’iniziale svantaggio, i giallorossi sono riusciti a ribaltare il risultato con i gol di Pellegrini e Ibanez, con un risultato più che positivo in ottica ritorno. Al termine del match Calafiori è intervenuto ai microfoni delle emittenti televisive: “Non era facile entrare a partita in corso, ma i compagni mi hanno aiutato. Nel secondo tempo sono riuscito a spezzare il fiato ed è andata bene”, ha dichiarato a Sky. 

Roma unita nella difficoltà.
“Il rigore ci ha dato quella marcia in più, abbiamo dimostrato di essere una grande squadra. Anche negli spogliatoi abbiamo dimostrato che volevamo vincere e lo abbiamo fatto”. 

Il suo stop?
“Il mio obiettivo è stare bene ed essere a disposizione. Sono rimasto tre mesi fuori per lo stesso infortunio. Cercherò di dare il massimo come sempre fatto”. 

Roma unita.
“Si è vista la compattezza della squadra, quanto siamo uniti e quanto vogliamo arrivare fino in fondo”. 

Il raccattapalle le ha tirato il pallone addosso. 
“Non me l’aspettato proprio. In quel momento ho pensato tante cose, ma sono stato calmo. Probabilmente nel vedere il giocatore dell’altra squadra perdere tempo anche io non sarei stato felice”. 

La coppa vi manda qualche segnale?
“Sta dando segnali importanti. Negli altri paesi i giovani dell’età mia sono titolari. Il talento lo abbiamo, ci devono far giocare ma va bene così”. 

Ajax-Roma, l'assurda pallonata del raccattapalle a Calafiori!

Guarda la gallery

Ajax-Roma, l’assurda pallonata del raccattapalle a Calafiori!

Precedente United e Villarreal ipotecano la semifinale, solo un pari per l'Arsenal Successivo Sampdoria, Prelec: "Allenarmi con campioni come Quagliarella mi sta facendo crescere"

Lascia un commento