Cagliari, Mazzarri: “Buona partita, il pari sarebbe stato più giusto”

CAGLIARI – Il Cagliari perde in casa contro l’Atalanta e, ancora una volta, Mazzarri si trova a fine gara a raccogliere complimenti per il gioco espresso dai suoi ragazzi ma nessun punto: “Le buone prestazioni le abbiamo fatte anche nelle scorse settimane – sottolinea il tecnico ai microfoni di Dazn – però i punti non arrivano. Resto però convinto che continuando così, con questa abnegazione, dando l’anima e creando occasioni importanti, nonostante le tante assenze si può fare bene. Contro l’Atalanta meritavamo il pareggio, anche se alla fine abbiamo rischiato di prendere anche un altro gol, ma quello è comprensibile: eravamo completamente sbilanciati per cercare il 2-2, ci può anche stare. Sta di fatto che non ero abituato a non prendere punti dopo tante buone prestazioni. I ragazzi devono avere la stessa cattiveria contro tutti gli avversari, cosa che finora è mancata. È un aspetto inconscio su cui dobbiamo lavorare“.

L'Atalanta passa a Cagliari con Pasalic e Zapata: a Mazzarri non basta Joao Pedro

Guarda la gallery

L’Atalanta passa a Cagliari con Pasalic e Zapata: a Mazzarri non basta Joao Pedro

“Keita ci avrebbe fatto comodo”

L’infermeria strapiena non aiuta di certo: “Contro l’Atalanta – analizza Mazzarriera importante non dare punti di riferimento perché giocano bene uomo contro uomo: quando abbiamo attaccato la profondità con Nandez abbiamo fatto male all’avversario. Keita ci avrebbe fatto comodo da questo punto di vista, ma in questo periodo abbiamo a che fare con tanti guai fisici: ho perso il conto dei titolari assenti. Questo incide anche sulla nostra capacità di fare pressing alto e continuo: facciamo fatica perché non c’è uniformità di condizione, quindi riusciamo a fare questo tipo di gioco solo per pochi minuti“.

Precedente Tris Psg al Bordeaux: Neymar, doppietta e dedica Successivo Inter, formazione (quasi) fatta. Ma per una maglia sono in 5

Lascia un commento