Cagliari, è Zenga il vero outsider

CAGLIARI – Il Cagliari continua a sfogliare la margherita sul fronte allenatore. Beppe Iachini è in pole position, ma sull’ex Parma, non sono state sciolte tutte le riserve. Fondamentale, però, sarà trovare la soluzione giusta anche perché il primo tassello della squadra che deve cercare un pronto ritorno nella massima serie, è rappresentato proprio dall’allenatore. Da questa scelta dipenderanno tutte le altre, con la caccia ai giocatori più adatti al progetto rossoblù e con la gestione delle partenze degli elementi che mal si addicono alla lotta per la promozione. L’outsider per la panchina è Walter Zenga, tecnico dal temperamento e dalle qualità tecnico-tattiche, in grado di portare entusiasmo e di valorizzare i giovani. Un identikit, quello di Zenga che ben potrebbe adattarsi alle esigenze di un Cagliari che vuole tornare a tutti i costi in serie A. L’ex tecnico rossoblù, chiamato al capezzale della compagine isolana per centrare la salvezza al posto di Rolando Maran nel marzo 2020, è riuscito a centrare il suo obiettivo con quattro giornate di anticipo gestendo una situazione surreale.

Salernitana ko ma salva, Cagliari in Serie B: Nicola re delle ironie social

Guarda la gallery

Salernitana ko ma salva, Cagliari in Serie B: Nicola re delle ironie social

Precedente Da Milano a Londra, così Perisic con Conte svolta Successivo "Atletico-Juve, Morata in sospeso e amichevole in estate"

Lascia un commento