Bentornato campione! Marquez e Bernal tornano alle gare, il lungo calvario è finito, Recupero miracoloso

Bentornato campione! Lo Sport ritrova due giganti che pensava di aver perduto per sempre ed esulta per la gioia di immense platee di tifosi.

E non solo. Marquez e Bernal sono tornati. Il loro calvario è finito. Due storie, umane soprattutto, che sono uscite dal tunnel trionfanti. Vale la pena di ricordarle anche per la lezione di vita e di speranza che racchiudono.

MARC MARQUEZ

Il fenomeno spagnolo delle moto (8 Mondiali vinti, 226 gare disputate) torna in pista domenica18 settembre ad Aragon dopo il brutto incidente di Jerez del luglio 2020 (frattura  dell’omero del braccio destro) che l’ha condannato a quattro delicate e complesse operazioni chirurgiche. Una lunga tribolazione intervallata da sporadiche esibizioni.

E pure l’insorgenza della diplopia (visione doppia). Ma tutto ora è alle spalle. Il test di Misano della scorsa settimana sulla sua Honda è stato più che confortante. Marc è tornato! Marc è pronto! E domenica correrà il GP Aragon, fiero l’occhio e svelto il passo.  Pista amica, tracciato du casa. Certo, non potrà essere al top.

Manca da una gara da 110 giorni, durante i quali oltretutto ha subito il quarto intervento chirurgico. Ha saltato 8 delle 14 prove del Motomondiale fin qui disputate e l’assenza non può non aver lasciato un segno. Comunque riparte con 60 punti, 15esimo della compagnia. E riparte interpretando gli ultimi GP come un test per il 2023. A 29 anni vuole ancora sognare. Mai visto così felice.

EGAN BERNAL, il campione di Bogotà (Colombia)

Sette mesi dopo il terribile incidente- in bici contro un pullman a 60 km/h – ha scelto l’Italia, dove peraltro è sportivamente cresciuto, per riassaporare il piacere delle corse. Il vincitore del Tour de France 2019  del Giro d’Italia 2021 torna a correre sulle strade del Belpaese dopo 472 giorni.

Ha scelto il Giro di Toscana per tornare a vivere. Ha corso il rischio di restare paraplegico per le numerose fratture (femore, rotula, vertebre). Mancava dall’Italia  dal giorno del trionfo in rosa . Poi prenderà parte al Giro di Croazia (27 settembre-2 ottobre). Un bel rodaggio un vista del Lombardia (8 ottobre). Ma sabato 17 correrà ancora in Italia, al memorial Pantani (da Forlì a Cesenatico, 188 km).

Precedente Toro, ansia Vojvoda Successivo La vendetta di Piqué: non vuole restituire a Shakira i suoi Grammy!

Lascia un commento