Bellanova si presenta: “Voglio essere all’altezza dell’Inter”

Il settore giovanile nel Milan, il debutto in A con l’Atalanta, ma prima una breve esperienza al Bordeaux. Ora, l’approdo all’Inter. Ad appena 22 anni a Raoul Bellanova non manca certo un vissuto calcistico tale da non fargli temere il salto in una big.

Bellanova e l’emozione dell’approdo all’Inter

L’ex esterno del Cagliari è il meno celebrato tra gli innesti estivi dell’Inter, tra Lukaku e Asllani, ma, intervistato da ‘Dna Bomber’, il giocatore ha subito fatto trasparire l’emozione per essere approdato in una grande, ma pensa già a come rendersi utile ad Inzaghi:Voglio allenarmi bene e farmi trovare pronto se il mister avrà bisogno di me. Ricordi più belli della carriera? Alla vigilia della prima da titolare in A contro la Roma non ho dormito tutta la notte, poi ovviamente non dimenticherò mai il primo gol in Serie A“.

Inter, allenamento durissimo con il paracadute

Guarda la gallery

Inter, allenamento durissimo con il paracadute

“Darmian e D’Ambrosio stanno facilitando il mio inserimento”

Bellanova è arrivato all’Inter dopo una stagione da protagonista al Cagliari, nonostante la retrocessione dei sardi, la seconda consecutiva per Raoul dopo quell dalla B alla C con il Pescara del campionato precedente. L’Inter ha però investito per l’esterno tre milioni di prestito, con diritto di riscatto fissato a sette. Abbastanza per far capire la stima del club verso un giocatore che potrebbe rendersi utile in entrambe le fasce, potendo giocare sia a destra, la propria posizione preferita, che a sinistra. Non a caso i suoi idoli sono esterni destri di spinta…: “Il mio giocatore preferito, come terzino, è Joao Cancelo, ma quello in cui mi rispecchio maggiormente è Kyle Walker“. Tra i nuovi compagni con cui ha legato maggiormente ci sono anche competitors nel ruolo…: “Dal primo giorno c’erano Eddie Salcedo e Pinamonti con cui ho giocato diversi anni in nazionale, quindi ho già un bellissimo rapporto con loro. Però ci sono altri giocatori con cui ho già stretto amicizia, come  Darmian e D’Ambrosio che sono due grandissime persone oltre che grandissimi calciatori“.

Lukaku lancia il coro: "Chi non salta rossonero è"

Guarda il video

Lukaku lancia il coro: “Chi non salta rossonero è”

Precedente Salernitana, Iervolino: "Compreremo ancora sul mercato. Prima la salvezza, poi..." Successivo Calciomercato Genoa: ecco l'ex Besiktas e Lecce Yalcin

Lascia un commento