Ballardini: “L’ambizione del Genoa è fare bene la prossima gara”

L’allenatore dei liguri dopo il pareggio contro il Torino non si lancia in facili promesse: “Rovella? Un ragazzo umile e semplice, un bene per chi lo allenerà”

Il Genoa ha infilato sei risultati utili di fila (4 vittorie e 2 pareggi) in Serie A per la prima volta da marzo 2019 (sei anche in quel caso, dati Opta). La cura di Davide Ballardini, quindi, funziona benissimo. Però le ambizioni restano quelle di salvarsi il prima possibile. “L’ambizione è quella di giocare il prossimo turno una buona partita, sabato contro il Verona” – ha subito chetato l’aria Ballardini dopo lo 0-0 contro il Torino.

Numeri e Rovella

—  

L’allenatore dei rossoblu ha poi aggiunto: “Il Genoa prova a fare la partita, poi è chiaro che ci siano difficoltà. Noi proviamo a creare occasioni, ne abbiamo avute tre chiare. Sappiamo anche soffrire. Il Toro è una squadra fisica, è stata una partita molto equilibrata. Con umiltà abbiamo dato fastidio”. E non ha preso gol per la quarta volta nelle ultime cinque gare di A, solo Politano del Napoli ha superato la difesa genoana. Un pensiero infine per il giovane Rovella. “Ha fatto una buonissima partita – ha spiegato il tecnico dei liguri, che ha conquistato più punti (18) nelle sue prime nove panchine in una singola esperienza alla guida del Grifone nell’era dei tre punti a vittoria in Serie A -, ha qualità e soprattutto serietà e semplicità. Non potrà altro che migliorare. È un bene per lui e per chi lo allenerà”. Il riferimento indiretto è per Andrea Pirlo visto che il centrocampista è stato acquistato a gennaio dalla Juventus.

Precedente Un palo e pochi lampi: Toro-Genoa, pari senza gol Successivo Juve, Francesca Michielin polemica: "Che arbitraggio...". Bufera sui social

Lascia un commento