Atalanta, Gasperini: “Abbiamo ancora la possibilità di passare”

BERNA – Gara scoppiettante e ricca di colpi di scena quella tra Young Boys ed Atalanta. Di certo gli spettatori si saranno divertiti, un po’ meno Gian Piero Gasperini dalla panchina nerazzurra: “Una volta in vantaggio nel primo tempo – ha analizzato il match nel post gara il tecnico in conferenza stampa – abbiamo abbassato il ritmo, permettendo agli avversari di prendere campo. Abbiamo preso gol su calcio d’angolo, ma eravamo in difficoltà, giocavamo molto all’indietro, tornando nella nostra metà campo. Poche volte siamo riusciti ad arrivare nella loro area, ma in una di queste occasioni penso ci fosse un rigore abbastanza netto su Pasalic. Nel secondo tempo siamo tornati in campo con un piglio migliore, abbiamo fatto gol con Palomino. Loro hanno sbilanciato la squadra, con gente rapida, veloce davanti. Fino a dieci minuti dalla fine era incanalata molto bene per noi la gara. Meritavamo di vincere ma abbiamo rischiato di perderla. Il loro secondo gol è stata una casualità, da fallo laterale, mentre il terzo è stato un eurogol: complimenti a Hefti“.

Zapata e Palomino illudono l'Atalanta, Muriel salva Gasperini all'87'

Guarda la gallery

Zapata e Palomino illudono l’Atalanta, Muriel salva Gasperini all’87’

“Abbiamo ancora la possibilità di qualificarci”

Una vittoria avrebbe di certo aiutato la corsa qualificazione dell’Atalanta. Ora, invece, i nerazzurri avranno una sola possibilità nella sfida col Villareal: “Vincere avrebbe voluto dire avere due risultati utili nell’ultimo scontro – sottolinea Gasperiniperò dobbiamo accettare questo pareggio. Stavamo rischiando di perdere, quindi va bene anche così. Abbiamo ancora grandi possibilità di rimanere in Europa: ci giocheremo la possibilità di passare il turno sul nostro campo, con il nostro pubblico. Avremmo firmato per arrivare all’ultima gara del girone in queste condizioni. Zappacosta? Dovremo vedere domani, ma la caviglia si è girata, avete visto le immagini“.

Precedente Young Boys-Atalanta 3-3: tabellino, statistiche e marcatori Successivo Regalia svela: “Provai a portare Ibrahimovic al Bari. Sarebbe stato un capolavoro”

Lascia un commento