Zakaria, la Juve c'è. E il Borussia Dortmund apre

TORINO – Se nel reparto di centrocampo maciullato martedì sera dal Chelsea in Champions League c’è bisogno di innestare corsa e fisicità, Denis Zakaria è un ingrediente buono per tutte le stagioni. Servirebbe in realtà anche un uomo di coraggio, pronto a offendere, imbucarsi, tirare in porta. E segnare, se non dispiace. Ecco, da questo punto di vista il nazionale svizzero non sembra il calciatore più adatto, visto che la rete l’ha sempre vista pochino: 11 squilli in 195 presenze in carriera, non un dato entusiasmante. Ma la sua adattabilità a più sistemi di gioco, unita a qualità che ad alcuni ricordano Patrick Vieira, possono tornare utili in una linea mediana che nell’incrociare avversari tosti e dinamici non ha fatto una bella figura a Stamford Bridge.

Juve su Zakaria: le parole del ds

Le ultime dichiarazioni rilasciate da Max Eberl, ds del Borussia Mönchengladbach, alla Bild aprono spiragli verso una cessione che a questo punto converrebbe a tutti: «Se lui oppure un altro calciatore manifestasse la volontà di lasciare il club, sarebbe da stupidi non affrontare la questione – ha spiegato il dirigente -. Dovremmo valutare se trattenerlo porterebbe più o meno svantaggi alla squadra nella seconda parte della stagione». 

Tutti gli approfondimenti sull’edizione di Tuttosport

Precedente Diretta Roma-Zorya ore 21: probabili formazioni, dove vederla in tv e streaming Successivo Probabili formazioni Lokomotiv Mosca Lazio/ Quote, solito piccolo turnover per Sarri

Lascia un commento