Tuchel: “Kanté positivo al Covid. Temo l’orgoglio della Juve”

Nel Chelsea mancheranno anche Pulisic, Mount e James. L’allenatore: “Bianconeri meno forti senza Ronaldo? Vedremo. È la mia prima volta contro la Vecchia Signora”

L’allenatore del Chelsea Thomas Tuchel parla in conferenza prima della partenza della squadra in direzione Torino, e mette subito in guardia i suoi alla vigilia con la Juventus. “È un grande club con molta esperienza in Champions League. Hanno avuto alcuni problemi a inizio Serie A, ma sono andati bene in Champions. Hanno alcune assenze come noi, abbiamo grande rispetto per la loro”, esordisce il tecnico. Che poi spiega l’indisponibilità di Kanté: “È risultato positivo al Covid-19”. Così si apre il dibattito sui vaccini ai calciatori: “Non lo so, siamo semplicemente un riflesso della società. I giocatori sono adulti e sono liberi di scegliere”. Il centrocampista francese non sarà l’unico assente per il match dello Stadium: anche Pulisic, Mount e James sono out per infortunio.

SFIDA

—  

“C’è grande aspettativa per il match – ammette Tuchel -. La scorsa stagione non partivamo favoriti e siamo migliorati partita dopo partita, ora appariamo come una vera pretendente. Ora è ovviamente facile farci diventare i favoriti, abbiamo l’esperienza e ciò significa che c’è più prestigio e motivazione nel giocare contro di noi. Dobbiamo accettarlo”. La Juve è più debole senza Cristiano Ronaldo? “Sarà il tempo a dire se si sono indeboliti o meno. Ma non è un segreto che qualsiasi squadra senza Cristiano, in alcune parti del proprio gioco, risulti più debole. Però hanno una rosa ampia e mett ein gurdia. È la prima volta che affronto la Juventus in questa competizione: sarà un avversario difficile”.

Precedente L'Inter di Chivu convince: Casadei-gol, Shakhtar battuto Successivo Diretta/ Entella Olbia (risultato finale 3-3): incredibile pareggio di King Udoh!

Lascia un commento