Senatori in uscita e difesa del futuro: le opzioni Juve se Chiellini e Buffon lasciano

Tutto ruota attorno al nodo Demiral: i possibili volti nuovi nel caso i veterani si facciano da parte, nel reparto in questo momento più coperto

Giorgio Chiellini pensa al ritiro a fine stagione, anche se non ha deciso. Merih Demiral, arrivato per 18 milioni e oggi sicuramente ne vale di più, è uno dei nomi più spendibili alla ricerca di una plusvalenza per alleviare i conti. A fine stagione la Juve rischia di ritrovarsi senza un pezzo proprio là in mezzo alla difesa. Ma non è un caso se finora non girano nomi per il futuro di quella specifica zona di campo.

Nodo turco

—  

Già perché, se anche il capitano appendesse le scarpe al chiodo, il nuovo Chiellini è già in casa: per questo ruolo la Juve aveva preso proprio Merih Demiral. A Torino credono in lui, e questo momento del mercato non offre valutazioni che possano rimettere in discussione questa fiducia sull’altare della necessità di fare cassa. I prezzi si sono sgonfiati soprattutto causa Covid, al di là delle prestazioni del turco, e in questo momento per la stima che la Juve fa del 22enne difensore, tra i 40 e i 50 milioni, che ne giustificherebbe la cessione, non esistono acquirenti.

Quarto uomo

—  

Se il turco è il titolare aggiunto di fianco a De Ligt e Bonucci, di cui non è ancora il momento di mettere in cantiere una successione, numericamente l’uscita di Chiellini un vuoto lo aprirebbe. Una casella che la Juve conta di colmare con la crescita di Radu Dragusin, che per restare chiede spazio nelle rotazioni, in un ruolo in cui la Juventus fa i conti anche con il ritorno di Daniele Rugani dal prestito di Cagliari, oltre a Romero che verosimilmente va verso il riscatto da parte dell’Atalanta ma formalmente è ancora un giocatore bianconero.

In porta

—  

Il centro della difesa insomma è forse il ruolo più coperto dell’intera rosa e, non avendo capacità di spesa illimitate e dovendo scegliere dove intervenire, con tutte le necessità che ci sono in ogni altra zona del campo le risorse saranno usate altrove. Solo un compratore per Demiral a certe cifre potrebbe riaprire i giochi. L’unico intervento necessario a quel punto potrebbe essere l’eventuale dopo-Buffon, se Gigi scegliesse di non continuare alla Juve. Col ritorno dal Genoa di Mattia Perin la Juve avrebbe già in casa anche questa risposta.

Precedente Donnarumma, Haaland, Pogba: come corre il tassametro di Raiola... Successivo Lukaku al top in Serie A: valori di mercato, chi scende e chi sale

Lascia un commento