Schwoch: “Napoli, se riduci gli ingaggi non puoi sperare di vincere”

NAPOLI – A Radio Marte, è intervenuto l’ex attaccante del Napoli, Stefan Schwoch. Nel dettaglio, le sue parole: “Il presidente De Laurentiis ha detto un concetto giusto con un esempio sbagliato, se Koulibaly guadagna 6 milioni e tu ne offri 3 sapendo che altre squadre ne offrono 9 non si può parlare di vile denaro. Non va dimenticato che per i calciatori questo è un lavoro, hanno modi di vivere diversi dal comune e spese da affrontare. Sono convinto che Koulibaly, se si trattasse di diminuire di 1/2 milioni l’ingaggio rimarrebbe. Se tu riduci gli ingaggi non puoi fare una squadra top, a 3 milioni l’anno non puoi tenere uno dei migliori centrali al mondo. Non puoi far passare la notizia che vuoi rinunciare a ingaggi alti e vincere, vincono sempre le squadre che hanno i giocatori forti”.

Schwoch: “Mertens al centro del progetto”

“Considerare Mertens al centro del progetto, credo, sia basilare. Va rinconfermato a prescindere, sa bene che non può fare 50 partite. Mertens, inoltre, non si è mai lamentato e ha sempre pensato al bene della squadra. Mertens è un giocatore che può giocare poco, ma deve giocare le partite importanti perché è decisivo. A De Laurentiis, comunque, non gli si può dire tanto per quello che ha fatto ma a un certo punto bisogna vincere. Tagliando gli ingaggi è difficile vincere”.

Napoli, Lozano acclamato alla finale di Clausura in Messico

Guarda la gallery

Napoli, Lozano acclamato alla finale di Clausura in Messico

Precedente Lazio, l'idea forte per il centrocampo è Loftus-Cheek: garantisce Sarri Successivo De Jong non ha dubbi: "Il Barcellona è il club dei miei sogni"

Lascia un commento