"Ronaldo-United, tutti i retroscena sulla fuga da Old Trafford"

Il sereno tra il Manchester United e Cristiano Ronaldo sembra essere durato lo spazio di mezza giornata. L’epilogo dell’amichevole contro il Rayo Vallecano rischia infatti di aver creato una nuova frattura tra il portoghese e il club, che dopo aver gestito con fermezza, ma anche tranquillità, le ripetute richieste di cessione da parte del giocatore e del suo staff non avrebbe gradito il comportamento di CR7 durante e dopo il test contro gli spagnoli giocato a Old Trafford.

Ronaldo, dalla maglia da titolare contro il Rayo alla fuga da Old Trafford

L’antefatto è chiaro: Ronaldo aveva saputo il giorno prima che non sarebbe stato titolare e si è proposto per giocare dall’inizio, richiesta ovviamente accolta da Ten Hag che lo ha però sostituito all’intervallo per fare spazio all’ex atalantino Diallo, in gol dopo pochi minuti dall’inizio della ripresa. Cristiano non avrebbe gradito la scelta del tecnico olandese, da qui la decisione di lasciare lo stadio dopo la doccia senza aspettare i compagni e quindi la fine della partita.

Cristiano Ronaldo e la nipote che nessuno conosce FOTO

Guarda la gallery

Cristiano Ronaldo e la nipote che nessuno conosce FOTO

“Ten Hag e le indicazioni tattiche non gradite da Ronaldo”

La scelta di Ronaldo ha indispettito dirigenti, staff tecnico, compagni e tifosi del Manchester United, ma il Sun riporta alcuni retroscena che aiutano a capire meglio la situazione. Durante il primo tempo, infatti, approfittando di una pausa di gioco per l’infortunio di un giocatore del Rayo, Ten Hag avrebbe chiamato a raccolta la squadra, Ronaldo incluso, spiegando alcuni movimenti: Cristiano sarebbe stato però in aperto disaccordo e non ha fatto nulla per nasconderlo, allargando le braccia e scuotendo il capo.

Manchester United, il futuro di Ronaldo resta incerto

Scene non inedite nella carriera del fuoriclasse di Madeira, le cui smorfie nei confronti di Allegri ai tempi della Juve hanno fatto storia. Ora resta da capire… il rapporto di causa-effetto, ovvero se Ten Hag ha sostituito Ronaldo in quanto insoddisfatto dei suoi movimenti e magari della reazione e se Cristiano ha lasciato Old Trafford anzitempo proprio perché infastidito più dai dettami tattici che dalla sostituzione. Fatto sta che l’allenatore e i compagni non hanno gradito l’assenza del giocatore più illustre della rosa al debriefing di fine partita, ma anche che, al momento, nonostante le nuove tensioni, i Red Devils non sembrano prendere in considerazione l’ipotesi di cedere il portoghese.

Cristiano Ronaldo chiede allo United di fissare il prezzo

Guarda il video

Cristiano Ronaldo chiede allo United di fissare il prezzo

Precedente Lazio, serve ancora vendere: Lotito cerca di fare cassa con gli esuberi Successivo Milan, De Ketelaere è arrivato e va subito in campo

Lascia un commento