Roma, spunta Bailly. Ma come per Wijnaldum, serve lo sconto

Con Zagadou in stand by (dubbi sulle condizioni fisiche), i giallorossi virano sul giocatore in uscita dai Red Devils. Si continua a trattare anche per l’olandese del Psg. Entrambi dovrebbero però ridursi l’ingaggio

Centrocampo e difesa in entrata, centrocampo e attacco in uscita: sono questi i piani su cui, tornato dal Portogallo, si sta muovendo il gm della Roma Tiago Pinto. Per il reparto arretrato, con Zagadou in stand by perché non convincono le sue condizioni fisiche, sono in ascesa le quotazioni di Eric Bailly del Manchester United. Ventotto anni, ivoriano, fisico possente, Mou lo conosce bene, lo ha avuto in Inghilterra, e sa che il difensore ha bisogno di rilanciarsi dopo le sole 4 presenze in Premier della scorsa stagione. Per questo la Roma si è mossa con gli inglesi per un prestito con diritto di riscatto: la possibilità di un accordo c’è ed è anche concreta, ma adesso è il giocatore che deve fare un passo. Perché Bailly guadagna oltre 4 milioni ed è uno stipendio a cui la Roma non può e non vuole arrivare.

wijnaldum, si tratta

—  

In attesa di sfoltire il centrocampo, con le partenze di Villar e Diawara quasi obbligatorie e quella possibile di Veretout, la Roma continua a trattare anche per Wijnaldum. Stesso discorso di Bailly: la Roma non può e non vuole arrivare a spendere per uno stipendio da 5 o 6 milioni, serve uno sforzo da parte del giocatore e un altro da parte del Psg. I buoni rapporti tra le proprietà fanno propendere per l’ottimismo, anche perché è il classico tipo di giocatore (31 anni, esperto, vincente), che piace a Mourinho. Capitolo cessioni: in attacco Carles Perez è sempre più vicino al Celta Vigo, la Samp ha chiesto Bove ma per la Roma è incedibile, al momento El Shaarawy non è vicino né al Monza né all’Atalanta perché Mourinho non ha dato l’ok alla cessione. E lo stesso giocatore non è così convinto di andar via.

Precedente Suarez torna in Uruguay: preaccordo con il Nacional Successivo Alex Sandro in calo, Pellegrini in bilico: Juve, hai un nodo a sinistra

Lascia un commento