Roma, Pau Lopez cerca riscatto nel derby contro la Lazio

ROMA – Un derby per chiudere il cerchio. Quello apertosi lo scorso anno per Pau Lopez, con il terribile errore che propiziò il pareggio di Acerbi. Un pallone innocuo, destinato fuori, rimesso in campo dallo spagnolo, con tanto di ringraziamenti del difensore, pronto a siglare l’1-1. Per il laziale il gol più incredibile della carriera, per lo spagnolo una “papera” che ha condizionato il suo percorso nella Capitale. Perché da quel momento in poi, Pau non si è più ripreso. Ha perso fiducia e con questa il posto da titolare a favore del 37enne Mirante. Non il massimo. E la stima per il portiere di Castellammare di Stabia non è in discussione. Ma arrivare portando in dote la valutazione più alta della storia del club per un portiere (30 milioni, bonus inclusi) e finire dopo 5 mesi a fare la riserva, non era certamente nei piani dall’ex Betis. Fortuna vuole (per lui) che il calcio sa regalare sempre una seconda chance. E questa è arrivata qualche settimana fa quando Mirante, suo malgrado, s’è infortunato. Lopez è tornato così titolare. Ordinaria amministrazione per un paio di gare sino al match di domenica quando ha lanciato segnali da grande portiere. La parata d’istinto sul colpo di testa ravvicinato di Lukaku e la deviazione sul tiro a botta sicura di Lautaro Martinez, hanno di colpo riacceso i fari sullo spagnolo.

Roma e Inter danno spettacolo con 4 gol e un pari show!

Guarda la gallery

Roma e Inter danno spettacolo con 4 gol e un pari show!

Inevitabilmente i numeri non gli sorridono: dal suo arrivo a Roma nel luglio 2019, lo spagnolo ha collezionato in tutto 54 presenze con la maglia giallorossa: ha subito 63 gol riuscendo a tenere inviolata la porta soltanto per 13 volte (perlopiù in Europa League: in campionato 4 volte su 32 presenze nella passata stagione, ora è a quota 1 su 7). Nel solo 2020, 30 le sue presenze, 38 le reti subite, pari a 1,18 gol subiti a partita. A livello statistico, c’è un dato che però fa sorridere Fonseca: in questa stagione, con Pau in porta la Roma non ha mai perso: 10 vittorie ed 2 pareggi. Venerdì arriva la stracittadina. E con lei Immobile e Caicedo. Entrambi hanno già firmato la stracittadina. Adesso tocca a Lopez prendersi la rivincita, dopo aver vissuto un incubo. 

Cassano: "A Roma si vive solo per il derby"

Guarda il video

Cassano: “A Roma si vive solo per il derby”

Precedente Fiorentina, contro l'Inter serve la leadership di Castrovilli Successivo Diretta Dakar 2021/ Video streaming tv: moto, vince Brabec. Caduta per Florimo

Lascia un commento