Roma, Mayoral dai gol alla panchina aspettando la chiamata di Mou

La scorsa stagione è stato il miglior realizzatore giallorosso con 17 reti, ma dopo gli acquisti di Shomurodov e Abraham si è visto pochissimo

Possibile essere il migliore di una squadra e non giocare più? Sì, nel calcio è possibile anche questo. Ed è quanto sta succedendo a Borja Mayoral, che lo scorso anno è stato il principale goleador della Roma con 17 reti (davanti a Mkhitaryan con 15 e Dzeko con 13) ma che in questo inizio di stagione si è ritrovato spesso e volentieri ai margini. Che poi vuol dire panchina, ma di quella profonda, che quasi ci affondi dentro.

Precedente Dzeko, Lautaro, Correa: segnano sempre e sono intercambiabili: e Inzaghi sorride Successivo Roma, ansia per Vina: infortunio muscolare con l'Uruguay

Lascia un commento