Roma, dubbi sul futuro di Calafiori. Decide Mourinho

ROMA – Partiamo da una premessa. Riccardo Calafiori è un patrimonio della Roma e come tale va valorizzato. Ecco perché Tiago Pinto sta considerando l’ipotesi di mandarlo in prestito nel mercato invernale per dargli la possibilità di giocare con continuità. Il terzino romano (e romanista) in questa prima parte di stagione non ha trovato molto spazio, e alla sua seconda stagione da professionista ha bisogno di scendere in campo il più possibile per fare esperienza, crescere e maturare. Due partite giocate titolare in campionato all’inizio della stagione, poi soltanto qualche manciata di minuti (diciotto), complice anche la deludente prestazione in Conference League contro il Bodo-Glimt. […]. Chiaramente Calafiori ha bisogno di acquisire esperienza, di macinare chilometri per dimostrare il suo valore e poter essere un elemento importante per la Roma delle prossime stagioni. Il cambio modulo, poi, non l’ha favorito. Complici gli infortuni e le squalifiche la Roma da novembre è passata al 3-5-2, modulo che ha aiutato specialmente El Shaarawy per le sue attitudini offensive e la propensione al dribbling. […]

Roma, quando tornano Pellegrini e Spinazzola?

Guarda il video

Roma, quando tornano Pellegrini e Spinazzola?

L’idea Cagliari

[…] Attenzione, il prestito non sarebbe una bocciatura, bensì un’ulteriore conferma di quanto la Roma crede in lui per il futuro. Per le due doti tecniche ma anche umane. Calafiori è sempre puntuale a ogni singolo allenamento, sempre molto propositivo e attento nel lavoro. Mai una parola fuori posto, mai un problema creato in questa stagione e mezzo con i grandi. Un ragazzo esemplare, un carattere particolarmente apprezzato da Mourinho che adesso sta decidendo se lasciarlo partire in prestito oppure tenerlo in squadra. Il Cagliari di Mazzarri è interessato al prestito del ragazzo, la Roma vuole essere convinta al 100% di vederlo in campo tra i titolari per replicare l’operazione fatta nel gennaio del 2019 con Luca Pellegrini, partito per la Sardegna per accumulare minuti e schierato dal primo minuto in undici gare su sedici. Quella rossoblù non è l’unica squadra che monitora la situazione di Calafiori, di estimatori nel massimo campionato ce ne sono (il Verona, per esempio) e stanno aspettando l’ultima parola di Mourinho.

Tutti gli approfondimenti sull’edizione del Corriere dello Sport – Stadio

Ilary svela la sala hobby di casa Totti: è un museo giallorosso pazzesco!

Guarda la gallery

Ilary svela la sala hobby di casa Totti: è un museo giallorosso pazzesco!

Precedente Calciomercato Serie C: Schiavi lascia la Paganese Successivo Calciomercato Serie C: la Vibonese risolve il contratto di Cigagna

Lascia un commento