Ribaltoni sfiorati, Chimenti para-rigori e tabù nerazzurri: romanzo del derby di Coppa

Nelle 31 sfide fra Juve e Inter nella competizione, 14 le ha vinte la Vecchia Signora e 10 l’Inter, con 7 pareggi. E l’ultima volta che si incrociarono, nel 2015-16, successe che…

L’ha detto Pirlo, l’ha ribadito Chiesa: “Alla Coppa Italia teniamo tantissimo, e poi dobbiamo cancellare San Siro”, ha detto il primo. “Vogliamo arrivare in fondo a qualsiasi competizione. E ora c’è la grande semifinale…”, gli fa eco Federico Chiesa, che sembra aver già innestato nel suo Dna quello bianconero. Già, la “grande semifinale”, quella che aspetta la Juve in Coppa Italia nel doppio round di domani 2 e del 9 febbraio contro l’Inter di Conte.

incroci pericolosi

—  

In attesa dell’andata, che si disputerà a San Siro, diamo un’occhiata all’indietro, a quel che è un vero e proprio romanzo del derby d’Italia in Coppa Italia, fatto di 31 partite, di cui 14 vittorie Juve, 10 dell’Inter e 7 pareggi (dati Opta). Ma sotto la crosta dei numeri ci sono un po’ di storie che vale la pena raccontare. Tipo quei due incroci fra Juve e Inter che valsero il trofeo, nel ’58-’59 e nel ’64-’65, ed in entrambi i casi portato a casa la Juve. Per stare in tempi meno calcisticamente giurassici, per due volte la sfida finì ai rigori: la prima nel 2003-04, dopo un doppio 2-2 che si commutò in un 7-6 finale nella gara di ritorno con Juve in finale. Per la cronaca, Chimenti parò il tiro dal dischetto di Vieri, Miccoli realizzò quello decisivo.

ai rigori

—  

La seconda volta in cui la sfida venne decisa ai rigori è stata nel 2015-16, ad ora ultimo derby d’Italia in Coppa ad ora disputato. Anche in questo caso il doppio incrocio valeva l’accesso alla finale: all’andata la Juve si impose 3-0 grazie a una doppietta di Morata (e al gol di Dybala), in quella che resta l’unica vittoria bianconera (nei tempi regolamentari) nelle ultime 10 partite, mentre al ritorno l’Inter centrò il medesimo risultato (doppietta di Brozovic e gol di Perisic) ed ai rigori si imposero i bianconeri.

In semifinale

—  

Quello in programma il prossimo due febbraio sarà il quinto incrocio che vale la qualificazione alla finale: nei precedenti 4 ha sempre prevalso la Juve, che in tre occasioni è anche andata a vincere il trofeo: è capitato nel 1937-38, nel 1982-32 e per l’appunto nel 2015-16, quando i bianconeri, superata l’Inter in semifinale, vinsero anche la “bella” contro il Milan. Se invece guardiamo alla storia degli ultimi tre derby d’Italia, oltre alla semifinale che ha premiato la Juve, le due precedenti sfide, entrambe valide per i quarti, hanno visto prevalere l’Inter, con grande protagonista Balotelli: nel 2007-08 realizzò una doppietta nel match di ritorno e due anni dopo, lungo la strada del Triplete, realizzò il gol decisivo che eliminò la Juventus dalla coppa Italia.

Precedente Chiesa-Ronaldo pericoli pubblici. Bentancur, play e maratoneta... Successivo Chiellini guida la difesa: la Juve si è blindata

Lascia un commento