Prandelli: “Fiorentina e Vlahovic, voglio meno sbalzi di umore”

FIRENZE – Ai microfoni i Sky il tecnico della Fiorentina Cesare Prandelli ha commentato così l’importantissima vittoria casalinga e il 3-0 rifilato allo Spezia al “Franchi” che ha regalato una grossa boccata d’ossigeno ai viola in zona calda: “Abbiamo affrontato una squadra che era in forma e li temevamo, ma nella ripresa siamo stati bravi a indovinare i cambi. Castrovilli ed Eysseric? Bene tutti e due, dopo il loro ingresso non abbiamo più rischiato ripartenze per vie centrali, sono stati bravi a capire le situazioni di una gara molto difficile. Continuità? È quello che stiamo cercando, ma non abbiamo giocato male contro Torino, Inter e Sampdoria. Adesso conta non perderci in banalità, non dobbiamo complicarci la vita come facciamo ogni tanto: ci abbattiamo ed esaltiamo nella stessa partita“.

Prandelli batte Italiano: tris della Fiorentina allo Spezia

Guarda la gallery

Prandelli batte Italiano: tris della Fiorentina allo Spezia

“Da Vlahovic voglio meno sbalzi d’umore, ma crescerà tanto”

Anche contro lo Spezia Dusan Vlahovic è finito sul tabellino dei marcatori, per la terza volta in tre gare di fila: “Vorrebbe segnare ad ogni pallone e a volte si abbatte, ma è impossibile riuscire a farlo. L’importante è che giochi per la squadra e trovi serenità interiore, durante la settimana lavora sempre con grande determinazione – ha rivelato Prandelli -. Come per la squadra anche per lui non mi piacciono gli sbalzi di umore durante la gara, dal punto di vista caratteriale e delle motivazioni è destinato a migliorare in maniera esponenziale. In alcuni momenti gli attaccanti non trovano il gol ed è proprio lì che il giocatore deve crescere, pensando di essere utile come gli altri. Del resto – conclude – dobbiamo ricordarci che ha solo 20 anni e margini importanti per fare una carriera di livello“.

Precedente Fiorentina-Spezia 3-0: Vlahovic e Castrovilli regalano tre punti a Prandelli Successivo Rigoli esonerato durante il ricovero Covid: bufera a Messina

Lascia un commento