Milan, Leao ora vale 45 milioni e Maldini lavora per il rinnovo

Leão è l’esempio più eclatante della metamorfosi di questo Milan rispetto a quello della scorsa stagione. Più maturo e consapevole di quello che è il percorso da seguire per arrivare a un grande obiettivo chiamato scudetto. Rafael ha sempre dimostrato di avere in canna i colpi del campione, ma che della continuità ha fatto sempre il suo tallone d’Achille. Ma a 22 anni non si può avere tutto e subito, ci vogliono pazienza e lavoro. Che è quello che ha fatto Pioli soprattutto sulla testa del ragazzo perché il talento non basta per diventare un giocatore importante. 

LA SVOLTA – Leão si è preso il Milan, i numeri raccontano di una crescita esponenziale: 16 presenze, 5 gol ( 4 in A e 1 in Champions League) e 2 assist decisivi. Il classe 1999 vuole migliorare la sua media gol (il record con il Lille dice 8 gol in una stagione) per tenersi stretta la maglia da titolare in rossonero e la nazionale maggiore portoghese (con cui ieri ha giocato quasi un tempo nella partita pareggiata 0-0 con l’Irlanda). Il nuovo Rafael sta convincendo tutti: lavora con più attenzione dentro e fuori dal campo, è migliorato tecnicamente e tatticamente. La svolta è arrivata la scorsa estate con una preparazione diversa rispetto alle prime due stagioni in Italia.

OBIETTIVO RINNOVO – Maldini e Massara sono straordinariamente felici della crescita di Leão, sempre più convinti di avere tra le mani un futuro crack del calcio mondiale. Hanno saputo resistere alle tentazioni estive arrivate da Borussia Dortmund, Wolverhampton ed Everton. Arrivato dal Lille per 23 milioni di euro, ora la sua valutazione è raddoppiata. E il Milan sta lavorando da settimane al rinnovo del contratto con il suo agente Jorge Mendes. La trattativa è avviata, l’intenzione del club è quella di chiudere la pratica in tempo abbastanza brevi. Si ragiona su un nuovo accordo fino al 2026 con un ingaggio che passerebbe dai 2 milioni attuali a circa 4 milioni. Lavori in corso, Leão al Milan è felice e vuole continuare a illuminare San Siro.

Segui la Serie A TIM su DAZN. Attiva ora

Precedente ITALIA SI QUALIFICA AI MONDIALI 2022 SE.../ Risultati utili: l'ultimo criterio Successivo "Inter e Milan nel mirino del fondo Pif: ma la Serie A è un disastro"

Lascia un commento