Mihajlovic: “Era impossibile perdere, ma su quel campo vergognoso…”

GENOVA – “È una vergogna, questo è un campo di patate. In Serie A nel 21° secolo non si può giocare su un campo del genere, ma a parte questo non cerco scuse. Abbiamo cercato di fare la nostra partita, ma noi siamo tecnici e su questo terreno si fa fatica. Se mi chiedete come abbiamo perso oggi non ve lo so dire, era quasi impossibile perderla ma succede. Ci prendiamo le nostre responsabilità e andiamo avanti, ma non meritavamo di perderla e così nettamente”. Lapalissiano l’analisi di Sinisa Mihajlovic dopo il ko 2-0 del Bologna in casa del Genoa, una partita letteralmente dominata nonostante un terreno ai limiti della praticabilità. “Dopo il secondo gol preso siamo ripartiti e li abbiamo messi là, ma era difficile perchè il Genoa stava tutto dietro e ci voleva qualche invenzione. Se avessimo fatto il 2-1 non so cosa sarebbe successo, ma non l’abbiamo fatto e abbiamo perso – ha spiegato il tecnico felsineo a Sky -. Davanti abbiamo giocatori di qualità, bravi nell’uno contro uno e con un bel piede, ma dobbiamo tirare di più. Soprattutto quando trovi squadre tutte dietro la linea della palla”.

Zajc e l'ex Destro stendono il Bologna: il Genoa torna al successo

Guarda la gallery

Zajc e l’ex Destro stendono il Bologna: il Genoa torna al successo

“Centravanti dal mercato? Se arriva gratis…”

“Nel primo tempo non attaccavamo bene la profondità, sono piccoli dettagli, loro hanno fatto due tiri in porta e due gol. Ma è una brutta sconfitta e non me l’aspettavo, ero convinto di portarla a casa, sicuramente il campo ci ha penalizzato. Neanche quando ero ragazzino ho visto questi campi, ma qui è sempre stato così, si possono coltivare le pannocchie più che giocare a calcio. Un centravanti dal mercato? Serve, ma bisogna vedere. Non abbiamo un giocatore da doppia cifra e per come giochiamo se avessimo un realizzatore sarebbe meglio: se si riesce a prendere gratis meglio, altrimenti si continua così. La classifica? Noi dobbiamo lottare per non retrocedere, lo ripeto. L’ho detto già qualche settimana fa e mi avete preso per matto, non dobbiamo entrare in quella lotta là e servono 40 punti il prima possibile, se bastano. E se lo dico ci sarà un motivo, dobbiamo stare attenti. Loro cercano di fare quello che devono fare, poi a volte fanno le scelte sbagliate (riferendosi a Orsolini, ndr)”.

Precedente Genoa, Ballardini: "Rosa incompleta, servono due acquisti" Successivo Diretta/ Casalmaggiore Scandicci (risultato 0-0) video streaming Rai: si gioca!

Lascia un commento