Mercato Roma, ecco tutti gli obiettivi di Tiago Pinto

Un portiere e un centravanti. La Roma ha già stabilito le linee guida del prossimo mercato estivo, che prevede la cessione di Pau Lopez e Dzeko. I due casi sono evidentemente molto diversi tra loro ma presentano in comune il coefficiente di difficoltà elevato: il primo, per motivi tecnici più che caratteriali, non ha saputo imporre le sue qualità mentre il secondo, per motivi caratteriali più che tecnici, ha rotto con Fonseca e con la società e sta cercando un ingaggio da un club di alto livello.

Roma, Zaniolo a Villa Stuart per l'idoneità

Guarda il video

Roma, Zaniolo a Villa Stuart per l’idoneità

Prima mossa: il portiere

Partiamo dal portiere: Pau Lopez è stato pagato moltissimo, 22 milioni più la metà del cartellino di Antonio Sanabria, perciò va trattato con grande riguardo per scongiurare antipatiche minusvalenze. Il suo valore a bilancio a giugno dovrebbe scendere fino a 15-16 milioni, rendendo quindi plausibile una partenza in prestito con obbligo di riscatto. Ma ora tocca a lui dimostrare di essere abbastanza bravo da ottenere considerazione in un’altra squadra importante. Per questo Fonseca, anche dopo il recupero di Mirante, sta insistendo su di lui. La speranza è che, giocando con continuità e ritrovando autostima, possa garantire un rendimento accettabile per poi attrarre investitori. Per la sua sostituzione Tiago Pinto ha già valutato diversi profili sul suolo italiano: il preferito è Juan Musso, classe ‘94, argentino che la Roma affronterà domenica con l’Udinese (…). 

Roma, riecco Pedro: allenamento in gruppo

Guarda la gallery

Roma, riecco Pedro: allenamento in gruppo

Il centravanti

Per quanto riguarda invece l’erede di Dzeko, la Roma gioca su due tavoli. In primo luogo Tiago Pinto deve decidere se riscattare subito Borja Mayoral, considerando anche l’elemento a medio termine: se viene acquistato subito, invece che nel 2022, costa 15 milioni invece di 20 e la società risparmia anche il secondo milione per il prestito fissato dall’accordo con il Real Madrid (…) La caccia al centravanti potrebbe coinvolgere un vecchio amore della Roma, Andrea Belotti, qualora il Torino decidesse di privarsene. Così come piace parecchio Dusan Vlahovic, giovane emergente della Fiorentina. E così non si può escludere che il centravanti giusto arrivi dall’estero, magari grazie a uno scambio (…).

Leggi l’articolo completo sull’edizione odierna del Corriere dello Sport-Stadio

Precedente Ma davvero la Conference League è un torneo inutile? Successivo Fenomenologia del coglione

Lascia un commento